Statuetta ritraente figura maschile (statuetta) - ambito romano (primo quarto II)

https://w3id.org/arco/resource/ArchaeologicalProperty/0900652192 an entity of type: ArchaeologicalProperty

statuetta Statuetta ritraente figura maschile
Statuetta ritraente figura maschile (statuetta) - ambito romano (primo quarto II) 
Statuetta ritraente figura maschile (statuetta) - ambito romano (primo quarto II) 
Asclepio, Statuetta ritraente figura maschile (statuetta) 
Statuetta in marmo bianco ritraente figura maschile per intero 
0900652192 
statuetta 
00652192 
09 
0900652192 
La piccola statua, nonostante le dimensioni e le integrazioni, offre una fedele replica del tipo di Asclepio definito convenzionalmente Giustini da una replica oggi al Museo Nuovo Capitolino. La fortuna del tipo iconografico nel mondo romano, testimoniata dal gran numero di copie pervenuteci, si spiega, forse, con il prestigio del modello, evidentemente statua di culto in uno dei santuari di Asclepio. La datazione dell’archetipo è controversa ed è riconducibile alla seconda metà del V secolo a.C o ai primi decenni del IV secolo a.C. Per il suo modellato nitido e sobrio, la statuetta sembra databile dei primi decenni del II secolo d.C 
Statuetta ritraente figura maschile 
Asclepio 
La statuetta proviene dalla collezione di pregio che era contenuta nella Tribuna degli Uffizi. La selezione è stata limitata ai soli marmi, perché molti dei bronzi antichi e rinascimentali che affiancavano queste sculture nell’arredo originario, sono oggi esposti nel Museo Archeologico di Firenze e nel Museo Nazionale del Bargello. Nonostante queste limitazioni, il nucleo di sculture visibili a Villa Corsini offre comunque un importante contributo per poter ricostruire il fasto della Tribuna così come appariva alla metà del XVIII secolo 
Statuetta in marmo bianco ritraente figura maschile per intero 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
Statuetta ritraente figura maschile, Asclepio 
marmo 
bibliografia specifica: Paolucci, F., Romualdi A - 2010 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here