Pinacoteca Provinciale Giaquinto (pinacoteca, pubblica) - Bari (BA)

https://w3id.org/arco/resource/ArchitecturalOrLandscapeHeritage/1600334523 an entity of type: ArchitecturalOrLandscapeHeritage

pinacoteca, pubblica, Pinacoteca Provinciale Giaquinto
Pinacoteca Provinciale Giaquinto (pinacoteca, pubblica) - Bari (BA)  
Pinacoteca Provinciale Giaquinto (pinacoteca, pubblica) - Bari (BA)  
1932/00/00-1935/00/00 
1934/00/00-1935/00/00 
1938/07/12- 
1989/05/25-1989/05/25 
1992/10/16-1992/10/16 
1994/06/17-1994/06/17 
2004/06/07-2004/06/07 
2009/02/27-2009/02/27 
2009/07/31-2009/07/31 
2009/11/20-2009/11/20 
2009/11/26- 
Il Palazzo della Provincia con pianta rettangolare, si sviluppa su cinque livelli fuori terra con torre dell’orologio decentrata sul fianco dx. Il fronte principale è caratterizzato dal porticato chiuso dalla monumentale cancellata. Al IV piano si sviluppa la Pinacoteca con una sezione medievale (sculture dei secc. XI-XV, icone pugliesi dei secc. XII-XIV); dipinti veneti provenienti da chiese della regione (sono presenti opere di Antonio e Bartolomeo Vivarini, Giovanni Bellini, Paris Bordon, Paolo Veronese, Jacopo Tintoretto); dipinti pugliesi dei secc. XV-XVI (Tuccio d’Andria, Costantino da Monopoli, Andrea Bordone); dipinti napoletani o di scuola napoletana dei secc. XVI-XVIII (con opere di Marco Pino, Paolo Finoglio, Maestro degli annunci ai pastori, Andrea Vaccaro, Luca Giordano, Giuseppe Bonito, Lorenzo De Caro, Francesco De Mura, Fedele Fischetti, Domenico Mondo); un prezioso nucleo di dipinti del Giaquinto; una raccolta di pittura dell’Ottocento (con le prestigiose presenze di Giuseppe De Nittis, Francesco Netti, Domenico Morelli, Giovanni Boldini, Teofilo Patini e altri). Nel 2003, ad incrementare il patrimonio della Pinacoteca, ha concorso il Banco di Napoli che ha concesso, a titolo di deposito temporaneo a lungo termine, numerosi dipinti il cui nucleo principale è costituito da opere napoletane o di presumibile provenienza napoletana, comprese fra i secc. XVI-XIX 
Pinacoteca Provinciale Giaquinto (pinacoteca pubblica)pinacoteca ( pubblica) 
00334523 
16 
1600334523 
+6 
Il Palazzo della Provincia con pianta rettangolare, si sviluppa su cinque livelli fuori terra con torre dell’orologio decentrata sul fianco dx. Il fronte principale è caratterizzato dal porticato chiuso dalla monumentale cancellata. Al IV piano si sviluppa la Pinacoteca con una sezione medievale (sculture dei secc. XI-XV, icone pugliesi dei secc. XII-XIV); dipinti veneti provenienti da chiese della regione (sono presenti opere di Antonio e Bartolomeo Vivarini, Giovanni Bellini, Paris Bordon, Paolo Veronese, Jacopo Tintoretto); dipinti pugliesi dei secc. XV-XVI (Tuccio d’Andria, Costantino da Monopoli, Andrea Bordone); dipinti napoletani o di scuola napoletana dei secc. XVI-XVIII (con opere di Marco Pino, Paolo Finoglio, Maestro degli annunci ai pastori, Andrea Vaccaro, Luca Giordano, Giuseppe Bonito, Lorenzo De Caro, Francesco De Mura, Fedele Fischetti, Domenico Mondo); un prezioso nucleo di dipinti del Giaquinto; una raccolta di pittura dell’Ottocento (con le prestigiose presenze di Giuseppe De Nittis, Francesco Netti, Domenico Morelli, Giovanni Boldini, Teofilo Patini e altri). Nel 2003, ad incrementare il patrimonio della Pinacoteca, ha concorso il Banco di Napoli che ha concesso, a titolo di deposito temporaneo a lungo termine, numerosi dipinti il cui nucleo principale è costituito da opere napoletane o di presumibile provenienza napoletana, comprese fra i secc. XVI-XIX 
+6 
Pinacoteca Provinciale Giaquinto 
Bari (BA) 
1600334523 
pinacoteca-pubblica 
proprietà Ente pubblico territoriale 
bibliografia specifica: AA.VV - 1978 
bibliografia specifica: Colonna, Angela - 1997 
bibliografia specifica: D. DI BARI - 1968 
bibliografia specifica: E. Di Ciommo - 1984 
bibliografia specifica: M. Scionti - 1977 
bibliografia specifica: Regione Puglia - 1987 
bibliografia specifica: Regione Puglia - 2001 
bibliografia specifica: Farese, Cristian - 1987 
bibliografia specifica: n.r - 1990 
bibliografia specifica: Belli D’Elia, Pina - 1969 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here