centro storico, difensivo, religioso, Valenzano, Locus Balleczanum (denominazione storica, XII secolo), Locus Balentianum (denominazione storica, XII secolo) (XII)

https://w3id.org/arco/resource/ArchitecturalOrLandscapeHeritage/1600365478 an entity of type: ArchitecturalOrLandscapeHeritage

Valenzano, Locus Balleczanum (denominazione storica, XII secolo), Locus Balentianum (denominazione storica, XII secolo)
centro storico, difensivo, religioso, Valenzano, Locus Balleczanum (denominazione storica, XII secolo), Locus Balentianum (denominazione storica, XII secolo) (XII) 
centro storico, difensivo, religioso, Valenzano, Locus Balleczanum (denominazione storica, XII secolo), Locus Balentianum (denominazione storica, XII secolo) (XII) 
centro storico difensivo, religioso 
Città consolidata caratterizzata da margini fisici naturali e artificiali, delimitata da viabilità e quartieri storici di formazione, esposta a sud-est. Presenta funzioni di culto, produttive, artigianali e residenziali. Valenzano è un comune della Città Metropolitana di Bari, situato 9 km a sud del capoluogo 
1600365478 
centro storico difensivo, religioso 
00365478 
16 
1600365478 
In alcuni documenti del XII secolo nei quali si menzionano i possedimenti di Guglielmo II di Sicilia si fa riferimento al locus Balleczanum o Balentianum. Sempre dalle fonti è noto che, nell’area occupata dall’odierna cittadina, a partire dallo stesso secolo vi era un abitato cinto da una cortina muraria ad impianto quadrangolare dotata di tre porte: Porta Bari, Porta Santa Croce e Porta di Levante. A questo periodo risale verosimilmente il nucleo più antico del castello, di cui si conserva solo una torre alla quale nei secoli successivi sono stati addossati altri corpi di fabbrica, e la chiesa di S. Pietro, in seguito riedificata e oggi intitolata al Padre Eterno. Tra gli ultimi decenni del XV e la metà del XVIII secolo, il feudo di Valenzano è appartenuto alle famiglie Carafa, prima, e Furietti, poi, che stabilirono la loro dimora presso il castello. Durante questo periodo l’abitato è stato arricchito di numerosi edifici religiosi, tra i quali si ricordano in particolare la chiesa di S. Rocco, oggi Chiesa Matrice, e i complessi monastici dei Padri Cappuccini e delle monache Benedettine Cistercensi. Durante la rivoluzione napoletana del 1799, Valenzano insieme ai vicini centri di Carbonara, Ceglie, Triggiano e Loseto, fu protagonista di una rivolta sanfedista, duramente repressa dai francesi. Nel corso del XVIII secolo i disagi economici spinsero numerosi abitanti della cittadina ad emigrare, prediligendo come metà il sud America ed in particolare il Venezuela. Nella seconda metà del XX secolo, anche grazie alla vicinanza con Bari, Valenzano è stata interessata da un rapido incremento demografico e dalla dislocazione di numerosi servizi del capoluogo inclusi i centri di ricerca scientifica e tecnologica, come Tecnopolis, l'Istituto Agronomico Mediterraneo e la facoltà di Veterinaria 
Città consolidata caratterizzata da margini fisici naturali e artificiali, delimitata da viabilità e quartieri storici di formazione, esposta a sud-est. Presenta funzioni di culto, produttive, artigianali e residenziali. Valenzano è un comune della Città Metropolitana di Bari, situato 9 km a sud del capoluogo 
Valenzano Locus Balleczanum (denominazione storica, XII secolo) Locus Balentianum (denominazione storica, XII secolo) 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here