centro storico, di pianura, Galatina (XVI)

https://w3id.org/arco/resource/ArchitecturalOrLandscapeHeritage/1600388762 an entity of type: ArchitecturalOrLandscapeHeritage

centro storico, di pianura, Galatina (XVI) 
centro storico, di pianura, Galatina (XVI) 
centro storico di pianura 
La parte sud-orientale dell'abitato, caratterizzata da vie interne strette e tortuose, è la più antica, di origine medievale; essa è limitata a mezzogiorno e a levante da una via di circonvallazione che segue l'andamento curvilineo delle antiche mura. L'espansione recente si è indirizzata soprattutto verso est e verso ovest, seguendo i tracciati viari e soprattutto la direzione della linea ferroviaria 
1600388762 
centro storico di pianura 
00388762 
16 
1600388762 
Nel Cinquecento le mura trecentesche di Galatina furono demolite e riedificate con allargamento della cinta muraria stessa. Le nuove mura, di enormi dimensioni, davano a Galatina l’aspetto di una città fortificata, il che conferiva importanza e prestigio alla città. Altri due ampliamenti della cinta muraria furono operati nel Seicento e nel Settecento sino a conferire al centro storico la sua attuale configurazione. Sino alla prima metà dell’800 le mura, oltre alle torri, avevano 5 porte ancora in uso: porta Maggiore (piazza S. Pietro), porta Nuova, porta Luce, porta di S. Caterina (porta Terra) porta dei Cappuccini (porta S. Giorgio). Vennero inoltre costruite, all’interno e all’esterno delle mura, bellissime strutture residenziali che ancora oggi si possono ammirare 
La parte sud-orientale dell'abitato, caratterizzata da vie interne strette e tortuose, è la più antica, di origine medievale; essa è limitata a mezzogiorno e a levante da una via di circonvallazione che segue l'andamento curvilineo delle antiche mura. L'espansione recente si è indirizzata soprattutto verso est e verso ovest, seguendo i tracciati viari e soprattutto la direzione della linea ferroviaria 
Galatina 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here