centro storico, montano, Fabrizia (XVI)

https://w3id.org/arco/resource/ArchitecturalOrLandscapeHeritage/1800177744 an entity of type: ArchitecturalOrLandscapeHeritage

centro storico, montano, Fabrizia (XVI) 
centro storico, montano, Fabrizia (XVI) 
1590-1590 
L'abitato posto su uno sperone ha un andamento plano altimetrico vario. Percorrendo corso Vittorio Emanuele II si passa in piazza Regina Margherita dove si trovano il monumento ai caduti, la chiesa matrice di Sant'Antonio e la chiesa del SS. Rosario 
centro storico montano 
00177744 
18 
1800177744 
Fabrizia prende il nome dal marchese Fabrizio Caraffa di Caulonia, il quale fece edificare una casa per villeggiatura in località Prunara. Casale di Caulonia rimane sotto la signoria dei Carafa fino al Seicento. Il solito anno della costruzione della residenza estiva del principe viene edificata la chiesa matrice, a quel tempo denominata cappella del SS. Sacramento. Nel XVIII secolo vengono costruite altre due chiese: una dedicata al SS. Rosario e realizzata nel 1742, l'altra edificata ad opera del sacerdote Antonio Arena nel 1753. Il centro storico è stato colpito dal terremoto della seconda metà del XVIII secolo. Il sisma del 7 marzo 1783 comporta il passaggio amministrativo del paese nel distretto di Monteleone, oggi Vibo Valentia 
L'abitato posto su uno sperone ha un andamento plano altimetrico vario. Percorrendo corso Vittorio Emanuele II si passa in piazza Regina Margherita dove si trovano il monumento ai caduti, la chiesa matrice di Sant'Antonio e la chiesa del SS. Rosario 
Fabrizia 
1800177744 
centro storico montano 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here