Catalogue Record n: 1201254058

https://w3id.org/arco/resource/CatalogueRecordA/1201254058 an entity of type: CatalogueRecordA

Catalogue Record n: 1201254058 
Scheda catalografica n: 1201254058 
ita 
CM-CMPD: sopralluogo fine 2014. AC-ACC(1): Chiesa di S. Giovanni in Argentella interesse non noto gerarchia complesso. ACC(3): Campanile di S. Giovanni in Argentella interesse non noto gerarchia componente. US-USAD: retta da un’associazione ecumenica laicale: Fraternità Ecumenica dei Santi Nicola e Sergio, aggregazione ecclesiale aderente alla consulta diocesana con indirizzo spirituale verso l’Oriente slavo, in particolare russo. STU-STUT: Strumento urbanistico adottato (non vigente): PRG adottato con delibera CC n. 85 del 30.12.2004 e con delibera CC n. 4 del 14.01.2005. Delibera CC n. 72 del 01.12.2005 “Variante Generale al PRG”. STUN: La zona “E” riguarda tutte le aree destinate ad usi agricoli. Nella Variante alle NTA del PRG, delibera n. 3549/87 è presente l ‘indicazione seguente:“Poiché nell’ambito della zona “E1” ricade il complesso di San Giovanni in Argentella che riveste un notevole interesse storico ed artistico monumentale si ritiene opportuno prescrivere che in un raggio di 500 m dai limiti di proprietà dell’Abbazia, il lotto minimo in base al quale può essere realizzato il ricovero agricolo nelle dimensioni e caratteristiche innanzi indicate è elevato nella misura di 5.000 mq”. Destinazione urbanistica di PRG adottato (non vigente): Zona “E” (Attività agricole”, Sottozona “E2” (Zona a prevalente produzione olivicola). Zona E: Aree destinate ad usi agricoli. Nelle zone E l’edificazione ha luogo per intervento diretto. Fatto salvo (…) nelle zone agricole è vietata A) Ogni attività comportante trasformazione del suolo per finalità diverse da quelle legate alla produzione vegetale, all’allevamento animale o alla valorizzazione dei relativi prodotti, nonché ad attività connesse e compatibili. B) ogni lottizzazione a scopo edilizio. C)l’apertura di strade interpoderali che non siano strettamente necessarie per l’utilizzazione agricola e forestale del luogo. Inoltre, obbligo di procedere prioritariamente al recupero delle strutture esistenti. Sottozona “E2”: a prevalente produzione olivicola, lotto minimo: 40.000 mq. Per gli edifici esistenti sono ammesse opere di manutenzione ordinaria e straordinaria indipendentemente dagli indici previsti per la sottozona. STUA: Delibera della GR n. 556 del 27.07.2007 di adozione; Delibera della GR n. 1025 del 21.12.2007di modifica, integrazione e rettifica della delibera n. 556/2007; Pubblicato sul BURL Supplemento ordinario n. 14 del n. 6, 14.02.2008. Tav. A – “Sistemi ed ambiti del paesaggio”: parte paesaggio agrario di valore, parte paesaggio naturale. Tav. B – “Beni paesaggistici”: Individuazione immobili e aree di notevole interesse pubblico; ricognizione delle aree tutelate per legge; individuazione degli immobili e delle aree tipizzati dal Piano paesaggistico. Parte “G”: aree boscate. Nota del Settore VII del Comune di Palombara Sabina: “Vista la delibera di CC n.85 del 30.12.2004 (…), ai soli fini urbanistici, risulta essere terreno di demanio collettivo”. ALTRI VINCOLI E PRESCRIZIONI: Vincolo sismico L. 02.02.1974 n. 64 e smi; Vincolo idrogeologico ai sensi RDL 30.12.1923 art. 1 n. 3267 Parte vincolo Strada Comunale Tipo F (strada locale urbana opportunamente sistemata) – DL 285/92 – DPR 495/92; Osservazione Soprintendenza Beni Archeologici del Lazio alla Variante prot. 6007 del 07.07.2005; Vincolo di Rispetto Monumentale e Archeologico n. 2, art. 19 delle NTA di PRG; Vincolo di Rispetto Monumentale e Archeologico n. 32, art. 19 delle NTA di PRG. FNT-FNT(1)-FNTF: partt. A, 4, 3, 5, 1, 2, 14, 15, 16 
1201254058 
ICCD12249101 
2022-06-21 05:39:32.157707 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here