Pietà (dipinto, opera isolata) by Cattaneo Domenico (primo quarto sec. XIX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0100021903 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto, opera isolata Pietà
Pietà (dipinto, opera isolata) by Cattaneo Domenico (primo quarto sec. XIX) 
Pietà (dipinto, opera isolata) di Cattaneo Domenico (primo quarto sec. XIX) 
dipinto (opera isolata) 
Al centro della scena, adagiato su un lenzuolo, è rappresentato il corpo rivesto del Cristo, coperto dal solo perizoma. La testa, reclinata a destra, barbata, con gli occhi chiusi e la bocca semiaperta è sorretta dal braccio della Vergine, rappresentata inginocchiata alle spalle del Cristo. Lo sguardo, dolente, è rivolto verso l'alto; porta il velo sul capo, tunica drappeggiata, girocollo, fermata in vita e mantello che le cinge i fianchi. Sulla destra, inginocchiata, la Maddalena, con i lunghi capelli sciolti, con scriminatura centrale, bacia la mano del Cristo. Indossa una tunica fermata in vita con ampie maniche e mantello che ricade sulle gambe; ha i piedi nudi. Tiene in mano un fazzoletto. Sulla destra sono rappresentate altre due figure femminili: una inginocchiata di profilo e l'altra stante, dietro la Vergine. La prima porta i capelli raccolti, tunica con ampie maniche e largo scollo, manto che le cinge i fianchi; la seconda, abbigliata analogamente, ha un turbante sul capo e allarga un braccio e porta l'altro al petto. Sulla sinistra, in secondo piano, sono appena accennate tre figure maschili, di cui due barbate ed una imberbe, forse s. Giovanni Evangelista. In primo piano, a destra, un vaso ad anfora sul quale [continua nel campo Osservazioni] 
post 1823-ante 1823 
0100021903 
dipinto 
00021903 
01 
0100021903 
L'opera, di fattura accurata, è ricordata in Livorno Ferraris, la sua terra, la sua gente, Torino, s.d., p. 47 e attribuita al pittore Domenico Cattaneo di Lugano; lo stile neoclassico, infatti, rivela un artista non lontano dall'ambiente accademico milanese dei primi decenni dell'Ottocento. Il fatto è confermato dalla presenza della firma nella parte inferiore della tela, ove compare anche la data 1823. L'opera presenta un diffuso tono freddo nella scelta ed accostamento delle tinte e una certa compostezza accademica nella composizione e nella resa delle figure 
Pietà 
73 D 7221 
Al centro della scena, adagiato su un lenzuolo, è rappresentato il corpo rivesto del Cristo, coperto dal solo perizoma. La testa, reclinata a destra, barbata, con gli occhi chiusi e la bocca semiaperta è sorretta dal braccio della Vergine, rappresentata inginocchiata alle spalle del Cristo. Lo sguardo, dolente, è rivolto verso l'alto; porta il velo sul capo, tunica drappeggiata, girocollo, fermata in vita e mantello che le cinge i fianchi. Sulla destra, inginocchiata, la Maddalena, con i lunghi capelli sciolti, con scriminatura centrale, bacia la mano del Cristo. Indossa una tunica fermata in vita con ampie maniche e mantello che ricade sulle gambe; ha i piedi nudi. Tiene in mano un fazzoletto. Sulla destra sono rappresentate altre due figure femminili: una inginocchiata di profilo e l'altra stante, dietro la Vergine. La prima porta i capelli raccolti, tunica con ampie maniche e largo scollo, manto che le cinge i fianchi; la seconda, abbigliata analogamente, ha un turbante sul capo e allarga un braccio e porta l'altro al petto. Sulla sinistra, in secondo piano, sono appena accennate tre figure maschili, di cui due barbate ed una imberbe, forse s. Giovanni Evangelista. In primo piano, a destra, un vaso ad anfora sul quale [continua nel campo Osservazioni] 
Livorno Ferraris (VC) 
proprietà Ente religioso cattolico 
Pietà 
tela/ pittura a olio 
bibliografia specifica: Livorno Ferraris - 0000 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here