Bacco (vaso) - manifattura francese (sec. XIX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0100039529-2 an entity of type: CulturalPropertyComponent

vaso Bacco
Bacco (vaso) - manifattura francese (sec. XIX) 
Bacco (vaso) - manifattura francese (sec. XIX) 
vaso 
Corpo ovoidale, collo allungato, orlo espanso, alto piede espanso, base quadrata. Basi, anse a testa di satiro con corna a volute e copertura della bocca in bronzo dorato 
ca 1800-ca 1815 
0100039529-2 
vaso 
00039529 
01 
0100039529 
Si tratta molto probabilmente dei "due vasi a profumieri di terra canarina con figure dipinte, ed ornati diversi, guarniti ambi di due maiglie, ed altri ornati in bronzo dorato" descritti tra gli oggetti custoditi nel "Cabinetto detto Solimena" dell'Inventario de' Mobili esistenti ne' Reali appartamenti del Palazzo di Torino, 6 maggio 1815 (A.S.T.S.R., n. 153, c. 12 v.) e dall'Inventario del Reale Palazzo di Torino principiato il 20 maggio 1823 (A.S.T.S.R., nn. 179-182, c. 7 v.), che furono trasferiti a Superga, ove sono registrati nel 1880, e nuovamente riportati a Torino dal principe Umberto il 14 gennaio 1927 (1908, Mobili Arredi, Bolletta di carico n. 198). E' interessante osservare come la copertura metallica a fondo concavo della bocca, che rende inaccessibile l'interno, sia dovuta all'impiego documentato di questi due vasi come bruciaprofumi. La decorazione a grisaglia si ricollega strettamente allo "stile pompeiano" inaugurato da Jean-Jacques Lagrenée, che lavorò per Sèvres dal 1785 al 1800: l'Ecole, in particolare, trova un riscontro preciso nell'omonimo soggetto della Cuvette Curteille del 1788 (M. BRUNET, T. PREAUD, Sèvres. Des origines à nos jours, Friburgo 1978, p. 216, n. 275). La forma dei vasi dal profilo a linea continua e dall'orlatura pronunciata della bocca, unitamente al caratteristico colore del fondo su cui le figure sono dipinte senza delimitazione spaziale, inducono però a proporre una datazione più avanzata, tra l'inizio dell'Ottocento e il 1815, quando sono già registrati negli inventari di Torino 
Bacco 
Corpo ovoidale, collo allungato, orlo espanso, alto piede espanso, base quadrata. Basi, anse a testa di satiro con corna a volute e copertura della bocca in bronzo dorato 
Torino (TO) 
proprietà Stato 
Bacco 
bronzo/ doratura 
porcellana/ pittura/ doratura 
bibliografia specifica: Corrado F - 1986 
bibliografia di confronto: Brunet M./ Preaud T - 1978 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here