veduta della facciata della basilica di San Gaudenzio (matrice, elemento d'insieme) by Prina Pietro Francesco, Bianchi Paolo (primo quarto sec. XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0100046564-5 an entity of type: CulturalPropertyComponent

matrice, elemento d'insieme veduta della facciata della basilica di San Gaudenzio
veduta della facciata della basilica di San Gaudenzio (matrice, elemento d'insieme) di Prina Pietro Francesco, Bianchi Paolo (primo quarto sec. XVIII) 
veduta della facciata della basilica di San Gaudenzio (matrice, elemento d'insieme) by Prina Pietro Francesco, Bianchi Paolo (primo quarto sec. XVIII) 
matrice (elemento d'insieme) 
Soggetti sacri. Vedute: chiesa di San Gaudenzio facciata. Figure maschili. Figure femminili 
1711-1711 
0100046564-5 
matrice 
00046564 
01 
0100046564 
Fanno parte della serie incisa per l'occasione del trasporto di San Gaudenzio nello scurolo nel 1711. Il rame rappresenta la facciata di San Gaudenzio apparata in occasione della festa per la translazione del Santo. Si intravedono nell'ordine inferiore gli otto teleri del Fiammenghino con episodi della vita del santo sormontati dai relativi cartigli commentanti gli stessi episodi. Sulla porta lateralmente è la statua di San Lorenzo con la palma del martirio e il pozzo e di fronte la statua di Sant'Agabio con il pastorale. Al di sorpa due puttini con insegne pastorali e l'immagine dipinta di San Gaudenzio in gloria. Sopra la porta è un cartiglio sovrastato dallo stemma della città. Si intravede anche l'interno con la visione dell'arca. Inciso da Paolo Bianchi è un importante documento visivo di ciò che doveva essere l'esterno della facciata nell'apparato della festa. Da notare che nell'occasione non viene ricreata una nuova facciata effimera ma vengano utilizzati i teleri del Fiammenghino eseguiti un secolo prima, corredati dalle scritte didattiche appositamente ideate e trascritte singolarmente nel testo di Gerolamo Antonio Prina. Ideatore del progetto fu il Prina al quale era stata affidata interamente la regia della festa. Il modello in questo senso è se pure esemplato su progetti romani per molti aspetti debitore degli apparati milanesi coevi. Cfr. M. L. TOMEA, Museo novarese. Documenti studi e progetti per una nuova immagine delle collezioni civiche, catalogo della mostra, Novara 1987, pp. 279-280 
veduta della facciata della basilica di San Gaudenzio 
11 Q 71 21 (FACCIATA) 
Soggetti sacri. Vedute: chiesa di San Gaudenzio facciata. Figure maschili. Figure femminili 
Novara (NO) 
proprietà Ente religioso cattolico 
veduta della facciata della basilica di San Gaudenzio 
rame/ bulino 
Bibliografia specifica: Tomea M. L - 1987 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here