guerriero che uccide il nemico caduto sul cavallo (arazzo, opera isolata) by Demignot Francesco, Molinari Giovanni Domenico (attribuito), Beaumont Claudio Francesco - manifattura torinese (secondo quarto sec. XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0100171883 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

arazzo, opera isolata guerriero che uccide il nemico caduto sul cavallo
guerriero che uccide il nemico caduto sul cavallo (arazzo, opera isolata) by Demignot Francesco, Molinari Giovanni Domenico (attribuito), Beaumont Claudio Francesco - manifattura torinese (secondo quarto sec. XVIII) 
guerriero che uccide il nemico caduto sul cavallo (arazzo, opera isolata) di Demignot Francesco, Molinari Giovanni Domenico (attribuito), Beaumont Claudio Francesco - manifattura torinese (secondo quarto sec. XVIII) 
arazzo (opera isolata) 
Riduzione ordito 7,5 cm.; riduzione trame 12,5 cm. Bordura: finta cornice lignea, sormontata da conchiglione con fiori e frutti, due puttini alati e ghirlande pendenti anche lungo i lati; in basso trofeo di armi con elmo, spada e due frecce, addossato ad un fregio architettonico con volute vegetali e palmette. Scena: guerriero con mantello rosa in atto di colpire con un pugnale un soldato a terra accasciato su un cavallo. Colori prevalenti: beige, giallo, ocra, rosa, azzurro, marrone. Fodera intera; lungo bordo inferiore striscia di fodera aggiunta di circa 30 cm. Sospensione: fettuccia con 7 anelli lungo il bordo superiore; nella parte inferiore, altra fettuccia con anelli (rimossa nel 1988) 
1747-1747 
0100171883 
arazzo 
00171883 
01 
0100171883 
Nel "Elenco dei lavori eseguiti in torino tra il 1737 e il 1754 dall'arazziere Antonio Dini" (A. S. T. sez riun.: Azienda Real Casa, cassa 294, registro O; trascritta in Schede Vesme, 1963, vol. I pp. 107- 108) sono nominati quattro arazzi della serie delle storie di giulio Cesare in seta, lana e ordito di lana rispettivamente del peso di libbre 57; 21. 6; 27; 22,6. Non sono registrati pagamenti specifici relativi alla tessitura dei panni della serie ma solo alcuni compensi ai pittori che dipinsero i modelli tratti dai bozzetti del Beaumont. La Viale ne identifica alcuni con pagamenti generici ai pittori Antonio Martinez nel 1741, a Clemente Scarzella nel 1741, a Giovanni Domenico Molinari nel 1746, mentre in realtà sono puntuali solo i pagamenti a felice Manassero nel 1745 - 46 per la Battaglia di Farsaglia e nel 1748 per Cesare sotto le mura di Alessandria (I supremi onori a Cesare) e quello a Matteo Boys nel 1746 per un fatto della Storia di Cesare (cfr. M. Viale Ferrero, Arazzi, in "Mostra del Barocco Piemontese, Torino 1963, pp. 10 - 12; M. Viale Ferrero, V. Viale, Arazzi e Tappeti Antichi - Gli Arazzi, pp. 125-126) 
guerriero che uccide il nemico caduto sul cavallo 
98 B (GIULIO CESARE) 4 
Riduzione ordito 7,5 cm.; riduzione trame 12,5 cm. Bordura: finta cornice lignea, sormontata da conchiglione con fiori e frutti, due puttini alati e ghirlande pendenti anche lungo i lati; in basso trofeo di armi con elmo, spada e due frecce, addossato ad un fregio architettonico con volute vegetali e palmette. Scena: guerriero con mantello rosa in atto di colpire con un pugnale un soldato a terra accasciato su un cavallo. Colori prevalenti: beige, giallo, ocra, rosa, azzurro, marrone. Fodera intera; lungo bordo inferiore striscia di fodera aggiunta di circa 30 cm. Sospensione: fettuccia con 7 anelli lungo il bordo superiore; nella parte inferiore, altra fettuccia con anelli (rimossa nel 1988) 
Torino (TO) 
proprietà Stato 
guerriero che uccide il nemico caduto sul cavallo 
fibra vegetale 
lana/ arazzo 
filo di seta 
bibliografia specifica: Baudi di Vesme, Alessandro - 1963-1982 
bibliografia specifica: Dardanello, Giuseppe (a cura di) - 2016 
bibliografia specifica: AA.VV - 2014 
bibliografia specifica: Viale Ferrero, Mercedes (a cura di) - 1952 
bibliografia specifica: Dardanello, Giuseppe (a cura di) - 2012 
bibliografia specifica: Viale Ferreo, Mercedes - 1963 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here