putti (decorazione plastico-pittorica, opera isolata) - ambito luganese (metà, metà sec. XVIII, sec. XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0100206457 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

decorazione plastico-pittorica, opera isolata putti
putti (decorazione plastico-pittorica, opera isolata) - ambito luganese (metà, metà sec. XVIII, sec. XX) 
putti (decorazione plastico-pittorica, opera isolata) - ambito luganese (metà, metà sec. XVIII, sec. XX) 
1740-1760 
1948-1960 
Volta con al centro una cornice polilobata decorata da conchiglie e ornati vegetali e ai quattro angoli grandi volute a sostegno di vasi con fiori e conchiglie, entro le quali trovano posto quattro putti 
decorazione plastico-pittorica (opera isolata) 
s.n 
00206457 
01 
0100206457 
Nel 1942 Eugenio Olivero segnala come già mancante la tela centro volta, già inserita entro cornice polilobata in stucco (E. Olivero 1942, p. 27). Infatti nel 1879 l'opera compariva già nell'"Inventario degli oggetti d'Arte esistenti nel Reale Castello di Moncalieri", registrata con il numero 604 (m. 2.70x3.60), e accompagnata dall'annotazione per un mandato di scarico n. 3 del 12 marzo 1890 (A. Griseri 1988, p. 22). In situ rimanevano i "magnifici stucchi bianchi della cornice orizzontale e degli angoli molto sviluppati a volute portanti un vaso di fiori e conchiglie entro le quali sono annidati quattro putti", il cui stile, secondo l'autore, trovava precisi confronti con la decorazione plastica della camera cubiculare della Regina (stanza n. 24), caratterizzata negli angoli, "[...] da grandi cornici ovali di stucco a fogliami, conchiglie e putti che circondano medaglioni ovali dorati portanti in altorilievo le quattro Virtù Cardinali coi loro simboli [...] il tutto di esecuzione eccellente" (E. Olivero 1942, p. 26).Le indagini condotte dalla restauratrice Sandra Perugini sulle superfici piane della volta e delle pareti hanno evidenziato una stratigrafia sostanzialmente coerente seppure con variazioni nella cromia: la fase originale prevedeva un intonaco a grana medio fine con una colorazione chiara; a questa furono sovrapposte rispettivamente una campitura di colore verde chiaro brillante, una di colore verde scuro, una marrone, una di colore rosa e infine l'attuale verde pallido. Sulle superfici in stucco della volta la stratigrafia appare ridotta a tre soli strati di cui il più antico corrisponde probabilmente alla campitura di colore verde chiaro brillante delle pareti. Le analisi consentono di riconoscere che la sequenza e le cromie di questa stanza corrispondono perfettamente a quelle riscontrate nella stanza n. 30.Va inoltre sottolineato che nella parte alta delle pareti, sotto l'intonaco di supporto della prima fase, sono ancora visibili lembi di intonaco dipinto pertinenti alla decorazione seicentesca della sala prima della costruzione dell'attuale volta a padiglione 
92 D 19 16 
putti 
Volta con al centro una cornice polilobata decorata da conchiglie e ornati vegetali e ai quattro angoli grandi volute a sostegno di vasi con fiori e conchiglie, entro le quali trovano posto quattro putti 
putti 
Torino (TO) 
0100206457 
decorazione plastico-pittorica 
proprietà Stato 
intonaco/ pittura 
bibliografia di confronto: Mossetti C - 1997 
bibliografia specifica: Olivero E - 1942 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here