TROFEO DI CACCIA (decorazione pittorica, elemento d'insieme) by Juvarra Filippo (attribuito), Valeriani Giuseppe (attribuito), Valeriani Domenico (maniera) (secondo quarto sec. XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0100206869-18 an entity of type: CulturalPropertyComponent

decorazione pittorica, elemento d'insieme, pareti del salone TROFEO DI CACCIA
TROFEO DI CACCIA (decorazione pittorica, elemento d'insieme) by Juvarra Filippo (attribuito), Valeriani Giuseppe (attribuito), Valeriani Domenico (maniera) (secondo quarto sec. XVIII) 
TROFEO DI CACCIA (decorazione pittorica, elemento d'insieme) di Juvarra Filippo (attribuito), Valeriani Giuseppe (attribuito), Valeriani Domenico (maniera) (secondo quarto sec. XVIII) 
decorazione pittorica (elemento d'insieme) 
Dipinto a monocromo 
ca 1731-ca 1733 
0100206869-18 
decorazione pittorica 
00206869 
01 
0100206869 
I pittori bolognesi Domenico e Giuseppe Valeriani realizzarono gli affreschi della volta con il Trionfo di Diana, e quelli degli intradossi con Ninfe a caccia di pavoni e pernici, tra il 1731 e il 1733; l'opera venne collaudata da Filippo Juvarra (Messina, 1678 - Madrid, 1736). Si deve ad Innocente Bellavite (Verona, 1692, circa - 1762) la decorazione di modiglioni e plafoni della loggia dipinta su tela, databile al 1740. Giuseppe Marocco intagli√≤ nel 1734 le trentasei appliques con teste di cervo scolpite, laccate di azzurro e dorate, su disegno iuvarriano. I paracamini ad olio su tela con Cacciagioni sono di Giovanni Crivelli (notizie tra il 1733 ed il 1736) e risalgono al 1733, anch'essi di regia juvarriana. I quattro busti femminili in marmo nelle nicchie sovrastanti le porte di accesso, databili al 1770 ca., sono attribuiti a Ignazio (Torino?, 1724 - 1793) e Filippo Collino (Torino, 1737 - 1801). Il lampadario monumentale in cristallo e bronzo risale al 1773: venne qui collocato in occasione delle nozze tra Maria Teresa di Savoia, figlia di Vittorio Amedeo III, e il conte Carlo Filippo d'Artois, fratello del futuro re di Francia Luigi XVI e a sua volta re, dopo la Restaurazione, col nome di Carlo X 
TROFEO DI CACCIA 
pareti del salone 
43 C 11 31 1 
Dipinto a monocromo 
Nichelino (TO) 
propriet√† Ente pubblico non territoriale 
TROFEO DI CACCIA 
intonaco/ pittura a fresco 
bibliografia specifica: Gabrielli N - 1966 
bibliografia specifica: Griseri A - 1996 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here