Scena di campagna con forestieri e un cavallo montato da un bambino, scena campestre con figure (dipinto, opera isolata) by Sangiovanni Adriano (terzo quarto sec. XIX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0100207819 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto, opera isolata scena campestre con figure
Scena di campagna con forestieri e un cavallo montato da un bambino, scena campestre con figure (dipinto, opera isolata) di Sangiovanni Adriano (terzo quarto sec. XIX) 
Scena di campagna con forestieri e un cavallo montato da un bambino, scena campestre con figure (dipinto, opera isolata) by Sangiovanni Adriano (terzo quarto sec. XIX) 
Scena di campagna con forestieri e un cavallo montato da un bambino, scena campestre con figure (dipinto, opera isolata) 
La scena si svolge davanti a un casale rustico: due stranieri in abiti più eleganti, sulla sinistra, osservano un bambino che monta a cavallo, aiutato da una donna. Intorno a loro si raccolgono altre figure di contadini, di cui uno seduto per terra a sinistra, e una donna con un cesto sulla testa a destra. Sullo sfondo si intravedono delle montagne rocciose.Cornice modanata dorata, XIX secolo, con angolature tonde all'interno 
1863-1863 
0100207819 
dipinto 
00207819 
01 
0100207819 
La tela è è firmata Adriano Sangiovanni e datata 1863. Del pittore non si sono reperite notizie negli elenchi della pittura ottocentesca normalmente in uso, nè si conosce la provenienza del dipinto. Esso ben esemplifica quel filone di pittura che si sviluppa alle varie mostre torinesi (soprattutto della Promotrice alle Belle Arti) già a partire dalla metà dell'Ottocento, con grande successo di vendite, dedicato alle scene di vita contemporanea, patetiche o umoristiche, con una minuta attenzione alla resa dei particolari, importate in Piemonte dai protagonisti della scuola lombarda (Induno, Inganni, Trezzini, Molteni) (si veda in proposito il capitolo di M. M. Lamberti nel catalogo "Cultura figurativa e architettonica negli Stati del Re di Sardegna. 1773-1861" a cura di E. Castelnuovo e M. Rosci, Torino 1980, v. II pp. 700-717). L'opera si avvicina altresì al genere cosiddetto "soldatesco" di ispirazione patriottica per la divisa dello straniero il cui arrivo provoca curiosità negli abitanti del casale rurale e per il cappello militare del bambino che osserva la scena seduto a sinistra.L'opera, che risultava nel Reale Palazzo Vecchio di Torino, primo piano, camera n. 70, durante le fasi di inventariazione del 1879-1880, è registrata negli Uffici Beni ex Corona del Palazzo Nuovo, Magazzino già degli arazzi, nel 1966; comunicazioni verbali raccolte durante il sopralluogo all'Avvocatura dello Stato rimandano la consegna in deposito del dipinto ad "almeno prima del 1973" (esiste un "Elenco quadri consegnati all'Avvocatura Distrettuale dello Stato - Torino" datato 1974/1975) 
scena campestre con figure 
Scena di campagna con forestieri e un cavallo montato da un bambino 
La scena si svolge davanti a un casale rustico: due stranieri in abiti più eleganti, sulla sinistra, osservano un bambino che monta a cavallo, aiutato da una donna. Intorno a loro si raccolgono altre figure di contadini, di cui uno seduto per terra a sinistra, e una donna con un cesto sulla testa a destra. Sullo sfondo si intravedono delle montagne rocciose.Cornice modanata dorata, XIX secolo, con angolature tonde all'interno 
Torino (TO) 
proprietà Stato 
scena campestre con figure, Scena di campagna con forestieri e un cavallo montato da un bambino 
tela/ pittura a olio 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here