monumento funebre di papa Clemente XIII (stampa) by Morghen Raffaello, Tofanelli Stefano, Canova Antonio (ultimo quarto sec. XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0100208762 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

stampa, stampa di traduzione monumento funebre di papa Clemente XIII
monumento funebre di papa Clemente XIII (stampa) by Morghen Raffaello, Tofanelli Stefano, Canova Antonio (ultimo quarto sec. XVIII) 
monumento funebre di papa Clemente XIII (stampa) di Morghen Raffaello, Tofanelli Stefano, Canova Antonio (ultimo quarto sec. XVIII) 
stampa (stampa di traduzione) 
Personaggi: Clemente XIII. Attributi: (Clemente XIII) triregno. Allegorie-simboli: Religione; Fama. Attributi: (Religione) croce. Attributi: (Fama) tromba. Abbigliamento. Animali: leoni (2). Oggetti: cuscino; bassorilievo. Architetture: colonne (2); nicchia; monumento funebre 
post 1783-ante 1792 
0100208762 
stampa stampa di traduzione 
00208762 
01 
0100208762 
Il monumento funebre è rappresentato frontalmente, nella sua collocazione all'interno di una nicchia delimitata da un arco a sesto acuto e fiancheggiata da colonne lisce con capitello corinzio. Esso si compone di una tomba a camera con struttura a gradoni; su quello più basso, ai lati dell'ingresso, due leoni accovacciati, affrontati. Al di sopra di essi, a sinistra, stante la Religione con lunga veste fermata sotto il seno e maniche sopra il gomito; sul capo un lungo velo trattenuto da corona raggiata. Una mano tiene la croce e l'altra si appoggia al bassorilievo che sormonta l'ingresso formato da un medaglione circolare al quale si appoggiano due figure femminili sedute vestite all'antica e chiuso da un timpano triangolare con le insegne papali. Accanto al leone di destra, seduto, nudo, il genio della Fama; il capo è reclinato indietro e con una mano tiene la tromba rovesciata, poggiante sul gradino. Alla sommità del monumento, di profilo, inginocchiato su un cuscino di fianco al quale è posto il triregno, il pontefice, con lungo piviale che ricade in ampie pieghe; tiene le mani giunte ed il capo reclinato verso il basso.La stampa è posta entro cornice di profilo e luce rettangolare con vetro; fascia liscia in legno verniciata. Sul retro, in alto, gancio circolare metallico per sospensione (altezza cm. 97.2, larghezza cm. 70.8, spessore cm. 2.3)La stampa, di cui non è stata fino ad ora reperita la matrice, forse rimasta nelle mani del committente dell'opera, il senatore Abbondio Rezzonico, nipote del papa (1693-1769) e responsabile della commissione al Canova (Possagno/TV, 1757-Venezia 1822) dello stesso monumento funebre, fu tra le prime ad essere tratte dalle sculture del celebre artista che solo nei primi decenni del XIX secolo promuoverà personalmente la traduzione a stampa dei propri lavori a fini promozionali. La stampa venne incisa quando la realizzazione del monumento era ancora in corso, molto probabilmente a fini propagandistici, tanto che una volta compiuto si dovettero effettuare alcune modifiche, come attesta l'iscrizione dell'esemplare in esame. Si scelsero alcuni tra i più importanti ed aggiornati artisti presenti nella capitale, l'incisore Raffaello Morghen (Napoli Portici 1758/61-Firenze 1833), erede della prestigiosa calcografia di Giovanni Volpato, ed il pittore Stefano Tofanelli (Nave/LU, 1752-Roma, 1812), da tempo attivo in Roma, ove si era perfezionato, sia nella ritrattistica che nella produzione di pale di soggetto sacro, G. Pezzini Bernini, scheda IV, in G. Pezzini Bernini, F. Fiorani (a cura di), Canova e l'incisione, catalogo della mostra, Bassano del Grappa, 1993, pp. 98-101; H. Honour, Canova e i suoi incisori, in S. Androsov, M. Guderzo, G. Pavanello (a cura di), Canova, catalogo della mostra, 2003, Milano, pp. 415-416. Benché non sia stato possibile appurare le modalità di acquisizione dell'esemplare in esame nel patrimonio sabaudo, si ricordi che la fama del monumento presso eruditi e conoscitori piemontesi, sin dalla fine del XVIII secolo, è testimoniata dall'ampia descrizione apparsa nel 1792 sulla Biblioteca Oltremontana (vol. III, pp. 72-83) con una significativa dedica al casalese Ignazio De Giovanni 
monumento funebre di papa Clemente XIII 
11 P 12 (CLEMENTE XIII) : 42 E 35 : 59 B 32 
Personaggi: Clemente XIII. Attributi: (Clemente XIII) triregno. Allegorie-simboli: Religione; Fama. Attributi: (Religione) croce. Attributi: (Fama) tromba. Abbigliamento. Animali: leoni (2). Oggetti: cuscino; bassorilievo. Architetture: colonne (2); nicchia; monumento funebre 
Torino (TO) 
proprietà Stato 
monumento funebre di papa Clemente XIII 
carta/ bulino/ acquaforte 
bibliografia di confronto: Biblioteca Oltremontana - 1792 
bibliografia specifica: Androsov S./ Guderzo M - 2003 
bibliografia specifica: Pezzini Bernini G./ Fiorani F - 1993 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here