ritratto del pittore Ascanio Aldobrandi (dipinto, opera isolata) - ambito bolognese (seconda metà sec. XVI)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0100351271 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto, opera isolata ritratto del pittore Ascanio Aldobrandi
ritratto del pittore Ascanio Aldobrandi (dipinto, opera isolata) - ambito bolognese (seconda metà sec. XVI) 
ritratto del pittore Ascanio Aldobrandi (dipinto, opera isolata) - ambito bolognese (seconda metà sec. XVI) 
dipinto (opera isolata) 
La cornice di legno intagliato e dorato è costituita da una sottile modanatura a ovuli centrale e da larghi motivi vegetali agli angoli. Uno sguardo intenso e acuto caratterizza il ritrattato che si staglia su fondo scuro, di tre quarti, con il volto rivolto verso destra 
post 1550-ante 1599 
0100351271 
dipinto 
00351271 
01 
0100351271 
Questo ritratto fu acquistato all'incanto della collezione Borg de Balzan a Firenze nel 1893, insieme al ritratto del pittore Cristoforo Roncalli. Nel catalogo di vendita entrambi i dipinti erano attribuiti a Felice Ramelli religioso Rocchettino e noto miniatore, nato in Asti nel 1666 e morto a Roma nel 1741; ma tale attribuzione non è sostenibile in quanto essi si discostano totalmente dalla maniera dell’artista. Ciò che determinò tale errore fu un biglietto incollato a tergo del ritratto del pittore Aldobrandi che dice: "Donatomi dal Padre Abate Ramelli il dì 10 9bre 1736". Il fatto che Ramelli l’abbia donato non significa necessariamente che egli fosse anche l'autore. A tergo della tela si trova pure l’iscrizione: "Ascanio Albobrandi bolognese pittore". Forse si tratta dell'”Ascanio, pittor bolognese”, che Zani, pur tacendone il nome di famiglia, attesta nato nel 1532 e morto nel 1628, ma di cui nulla si conosce della sua produzione 
ritratto del pittore Ascanio Aldobrandi 
48 C 51 3: 61 B 2 (ALDOBRANDI Ascanio) 
La cornice di legno intagliato e dorato è costituita da una sottile modanatura a ovuli centrale e da larghi motivi vegetali agli angoli. Uno sguardo intenso e acuto caratterizza il ritrattato che si staglia su fondo scuro, di tre quarti, con il volto rivolto verso destra 
Torino (TO) 
proprietà Stato 
ritratto del pittore Ascanio Aldobrandi 
tela/ pittura a olio 
bibliografia specifica: Gabrielli, Noemi - 1959 
bibliografia specifica: Gabrielli, Noemi - 1965 
bibliografia specifica: Pacchioni, Guglielmo - 1932 
bibliografia specifica: [Baudi di Vesme, Alessandro] - 1909 
bibliografia specifica: [Baudi di Vesme, Alessandro] - 1899 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here