Cristo fons vitae (dipinto murale, opera isolata) by Della Rovere Giovanni Mauro detto Fiamminghino (sec. XVII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0300702381 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto murale, opera isolata Cristo fons vitae
Cristo fons vitae (dipinto murale, opera isolata) di Della Rovere Giovanni Mauro detto Fiamminghino (sec. XVII) 
Cristo fons vitae (dipinto murale, opera isolata) by Della Rovere Giovanni Mauro detto Fiamminghino (sec. XVII) 
dipinto murale (opera isolata) 
Figure: Cristo; profeti 
ca 1615-ca 1620 
0300702381 
dipinto murale 
00702381 
03 
0300702381 
L'affresco è situato sulla parete di fondo dell'odierna Galleria di san Bruno, ora adibita a sala del Museo, un tempo parte del palazzo della Foresteria. L'affresco mostra al centro l'immagine di Cristo entro un colonnato che, con un ardito scorcio prospettico, idealmente prosegue oltre le pareti della stanza. ||L'insolita iconografia è stata ricondotta da Letizia Lodi ad una matrice nordica. Si tratterebbe della rappresentazione di un Cristo fons vitae, che fa scaturire dalle piaghe aperte sulle mani, sui piedi e nel costato un flusso di sangue che diviene acqua di vita eterna. Ai piedi del Cristo, sopra la fontana, è infatti posta una tabella che riporta la seguente iscrizione: "SI QVIS SITIT VENIAT AD ME ET BIBAT". Accanto a Cristo sono due profeti, a sinistra, re Davide con la cetra, che tiene nelle mani un cartiglio con la scritta: "SITIVIT ANIMA MEA AD DEVM FONTEM VIVVUM" e a destra un altro profeta con un altro cartiglio che recita: "HAVRIETIS AQVAS IN GAVDIO DE FONTIBVS SALVATORIS" 
Cristo fons vitae 
Figure: Cristo; profeti 
Certosa di Pavia (PV) 
proprietà Stato 
Cristo fons vitae 
muratura/ pittura 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here