Impresa gentilizia, Motivi decorativi geometrici e vegetali stilizzati (lacunare) by Viani, Antonio Maria (attribuito), Viani, Antonio Maria (e aiuti), Accorsi Pietro Antonio (fine sec. XVI)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0303267713-1_2 an entity of type: CulturalPropertyComponent

lacunare, soffitto, cassettone con imprese, primo da sud Impresa gentilizia, Motivi decorativi geometrici e vegetali stilizzati
Impresa gentilizia, Motivi decorativi geometrici e vegetali stilizzati (lacunare) by Viani, Antonio Maria (attribuito), Viani, Antonio Maria (e aiuti), Accorsi Pietro Antonio (fine sec. XVI) 
Impresa gentilizia, Motivi decorativi geometrici e vegetali stilizzati (lacunare) di Viani, Antonio Maria (attribuito), Viani, Antonio Maria (e aiuti), Accorsi Pietro Antonio (fine sec. XVI) 
1592-ca 1599 
Cassettone rettangolare con cornice interna delimitante un'area nella quale si collocano tre campi dal profilo mistilineo, dipinti internamente 
lacunare 
03267713 
03 
0303267713 
Il cassettone rettangolare si colloca tra i primi due settori maggiori del soffitto (partendo dalla testata sud): come questi, è parte del soffitto originale scampata al crollo della copertura del 1875. Un motivo dipinto a festoni separa il cassettone dai due settori prossimi: il fondo del lacunare reca una cornice perimetrale dipinta a motivi a volute di ispirazione vegetale su fondo scuro, che corre attorno alla partizione interna: qui si distinguono tre campi di decorazione, definiti da altrettante cornici dorate, mistilinee. Nel centrale, un robusto intreccio di volute monocrome miste a sirene e mascheroni umani e animali su fondo dorato, attornia un campo cruciforme ospitante una figura allegorica femminile, non più identificabile. I due laterali recano ciascuno un'impresa gonzaghesca in campo ovale, entro uno sviluppo di racemi stilizzati dorati su fondo marrone scuro: a sinistra la manopola (o guanto di ferro, risalente a Ludovico II Gonzaga) accompagnata da cartiglio con motto “Buena fe no es mudable”, a destra i due giavellotti (?) con motto “Nulla salus”. Solo la prima, impresa di fedeltà risalente al marchese Ludovico II Gonzaga, è originale, mentre la seconda, di restauro, fu desunta “dalla sala delle imprese nell'appartamento della Guastalla” (Cottafavi, Giannantoni 1934, p. 7) . La presenza, sulle parti del soffitto originale superstiti, dell'impresa della manopola e di altre due imprese gonzaghesche (terza fascia rettangolare del soffitto) ha guidato il restauratore del 1933-1934 nella riproposizione dei soggetti araldici in tutte le fasce alternate ai settori maggiori, ricostruite sulla base delle due uniche conservatisi: quella in oggetto e la terza da sud. Dal punto di vista attributivo, Giannantoni (in Cottafavi, Giannantoni 1934, p. X) assegna a Viani, riconosciuto ideatore dell'impresa decorativa della galleria anche dalla critica successiva, la materiale esecuzione del pannello centrale con figura allegorica tra grandi volute e delle due imprese. Cottafavi (in Cottafavi, Giannantoni 1934, pp. 5-7) riferisce che i cassettoni scampati al crollo del 1875, tra i quali il lacunare in esame, non erano stati restaurati da A. Patricolo a inizio secolo, ma da questo solamente assicurati alle capriate mediante liste di lamine di ferro. Costruito un nuovo e indipendente sistema di capriate e rimosse tali lamine, tutti gli elementi decorativi intagliati e torniti, in gran parte staccati e sconnessi, furono dunque consolidati e risarciti; il “pittore restauratore” incaricato provvide ad assicurare la preparazione a gesso e colla e a risarcire le parti dipinte e dorate: rispetto alle riprese pittoriche si rilevarono più estese le ridorature, eseguite a foglia battuta. Il pittore responsabile del restauro pittorico del soffitto fu Arturo Raffaldini, assistito da sette allievi 
48 A 98 1 : 48 AA 98 3 
46 A 12 2 (GONZAGA) 4 
Motivi decorativi geometrici e vegetali stilizzati 
Impresa gentilizia 
Cassettone rettangolare con cornice interna delimitante un'area nella quale si collocano tre campi dal profilo mistilineo, dipinti internamente 
soffitto, cassettone con imprese, primo da sud 
Impresa gentilizia ; Motivi decorativi geometrici e vegetali stilizzati 
Mantova (MN) 
0303267713-1.2 
lacunare 
proprietà Stato 
legno/ pittura 
legno/ doratura 
legno/ intaglio 
bibliografia specifica: Perina C./ Marani E - 1965 
bibliografia specifica: Giannantoni N - 1929 
bibliografia specifica: Berzaghi R - 1992 
bibliografia specifica: Berzaghi R - 2003 
bibliografia specifica: Grimoldi A - 2003 
bibliografia specifica: Morselli R - 2000 
bibliografia specifica: Pacchioni G - 1921 
bibliografia di corredo: Patricolo A - 1908 
bibliografia specifica: Berzaghi R - 1997 
bibliografia specifica: Berzaghi R - 2002 
bibliografia specifica: Carpeggiani P - 2003 
bibliografia specifica: Girondi G - 2013 
bibliografia specifica: L'Occaso S - 2009 
bibliografia specifica: Valli L - 2014 
bibliografia specifica: Cottafavi C - 1939 
bibliografia specifica: Sortino G - 1997 
bibliografia specifica: Cottafavi C./ Giannantoni N - 1934 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here