la Cittadella di Parma (dipinto, opera isolata) by Drugman Giuseppe (attribuito) (sec. XIX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0500266737 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto, opera isolata
la Cittadella di Parma (dipinto, opera isolata) di Drugman Giuseppe (attribuito) (sec. XIX) 
la Cittadella di Parma (dipinto, opera isolata) by Drugman Giuseppe (attribuito) (sec. XIX) 
la Cittadella di Parma (dipinto, opera isolata) 
Veduta rappresentante un paesaggio in cui si vedono in primo piano due lav andaie che stanno tirando il filo per stendere i panni e, sullo sfondo, l a porta monumentale di ingresso alla città di Parma. La porta è identific abile con quella progettata dall'architetto Simone Moschino tra il 1596 e il 1600. Dietro il portale si apre un androne a tre campate (tutt'ora es istente) che mostra nel piano superiore lo stemma farnesiano. Tra il paesa ggio e la porta vi è un ponte su cui vi sono alcuni soldati che rivolgono l'attenzione alle signorine giù dal ponte 
post 1842-ante 1846 
0500266737 
dipinto 
00266737 
05 
0500266737 
il dipinto figura in un elenco recante le commissioni artistiche effettuate da Maria Luigia al numero 123. La corrispondenza concorda riguardo al numero dell'autore e al soggetto, mentre la data dell' opera è indicata al 1842. La data riportata nel verso del dipinto a matita non è da ritenersi autografa del pittore e potrebbe verosimilmente essere stata posta in seguito dalla corte. Il Drugman, che si formò all' accademia di Parma, lavorò stabilmente per Maria Luigia dal 1838 fino al 1846, data della sua morte, dipingendo diverse vedute della città. Quest'opera presenta caratteri stilistici che accordano alla notevole precisione descrittiva di alcuni dettagli (esempio le figure delle lavandaie) la maniera di rendere il paesaggio a macchiette d'effetto naturalistico. Si esprime in tal modo il riferimento al paesaggio classico tradotto in termini di veduta romantica. Il dipinto passò dalle collezioni ducali al Palazzo Reale di Venezia, a seguito delle spogliazioni sabaude nel 1870, data in cui viene segnalato negli inventari veneziani 
la Cittadella di Parma 
Veduta rappresentante un paesaggio in cui si vedono in primo piano due lav andaie che stanno tirando il filo per stendere i panni e, sullo sfondo, l a porta monumentale di ingresso alla città di Parma. La porta è identific abile con quella progettata dall'architetto Simone Moschino tra il 1596 e il 1600. Dietro il portale si apre un androne a tre campate (tutt'ora es istente) che mostra nel piano superiore lo stemma farnesiano. Tra il paesa ggio e la porta vi è un ponte su cui vi sono alcuni soldati che rivolgono l'attenzione alle signorine giù dal ponte 
Venezia (VE) 
proprietà Stato 
 
tela/ pittura a olio 
bibliografia specifica: AA. VV - 1982 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here