Miracolo della reliquia della Croce al ponte di Rialto, miracolo della reliquia della croce (dipinto) by Carpaccio Vittore (sec. XV)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0500401920 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto miracolo della reliquia della croce
Miracolo della reliquia della Croce al ponte di Rialto, miracolo della reliquia della croce (dipinto) di Carpaccio Vittore (sec. XV) 
Miracolo della reliquia della Croce al ponte di Rialto, miracolo della reliquia della croce (dipinto) by Carpaccio Vittore (sec. XV) 
Miracolo della reliquia della Croce al ponte di Rialto, miracolo della reliquia della croce (dipinto) 
Soggetti sacri: miracolo della reliquia della Croce al ponte di Rialto 
post 1492-ante 1494 
0500401920 
dipinto 
00401920 
05 
0500401920 
Il telero, già compiuto nel 1494 per la parete orientale dell'Albergo alla destra dell'altare, narra la miracolosa guarigione di un ossesso che Francesco Querini, patriarca di Grado, ottenne per mezzo della reliquia della santa Croce. Nel corso del 1544, sentito anche il parere del "prudente messer Tizian pictor", ne fu ritagliata una striscia in basso a sinistra, corrispondente all'apertura della porta che doveva condurre all'"Albergo Nuovo", realizzato in quegli anni. La lacuna fu poi arbitrariamente integrata. L'artista sinterizza tre momenti fondamentali: la processione sul ponte, l'ingresso del patriarca, il miracolo che avviene sulla loggia. Ma anche questo evento passa in secondo piano, dinanzi alla rappresentazione della città stessa. Il ponte è ancora quello ligneo, edificato nel 1458, con la parte mobile al centro per il transito delle imbarcazioni; crollato nel 1524, fu poi sostituito con l'attuale in pietra. Sulla sinistra sono visibili l'insegna dell'albergo dello Storione e la loggia, ritrovo dei frequentatori del mercato. Sulla destra si riconoscono il Fondaco dei Tedeschi, distrutto nell'incendio del 1505, Ca' da Mosto, col porticato terreno tuttora esistente, il campanile di San Giovanni Crisostomo e quello dei Santi Apostoli, rifatto nel 1672. Il confronto con l'analitico realismo degli altri teleri ne evidenzia ancor più i valori cromatici e la capacità descrittiva 
miracolo della reliquia della croce 
Miracolo della reliquia della Croce al ponte di Rialto 
Soggetti sacri: miracolo della reliquia della Croce al ponte di Rialto 
Venezia (VE) 
proprietà Stato 
miracolo della reliquia della croce, Miracolo della reliquia della Croce al ponte di Rialto 
tela 
bibliografia specifica: Moschini Marconi S - 1955 
bibliografia specifica: Nepi Scirè G - 1994 
bibliografia specifica: Chiari M.A./ Scarpa Sonino A - 1981 
bibliografia specifica: Bellavitis G./ Romanelli G - 1985 
bibliografia di confronto: Busch W - 1999 
bibliografia di confronto: Diers M - 2003 
bibliografia specifica: Ames-Lewis F - 1990 
bibliografia specifica: Bernasconi J.G - 1981 
bibliografia specifica: Brown K.T - 2000 
bibliografia specifica: Brunckhorst F - 1997 
bibliografia specifica: Damisch H - 1984 
bibliografia specifica: Grote L - 1998 
bibliografia specifica: Hills P - 1999 
bibliografia specifica: Howard D - 2000 
bibliografia specifica: Lewis F.A - 1994 
bibliografia specifica: Links J.G - 1994 
bibliografia specifica: Mason Rinaldi S - 1978 
bibliografia specifica: Meda S - 2002 
bibliografia specifica: Moschini Marconi S - 1960 
bibliografia specifica: Nepi Scire' G - 1994 
bibliografia specifica: Nepi Scirè G - 1998 
bibliografia specifica: Newton S.M - 1988 
bibliografia specifica: Oakes S.P - 2002 
bibliografia specifica: Paris J - 1995 
bibliografia specifica: Pedrocco F - 2001 
bibliografia specifica: Pullan B - 1981 
bibliografia specifica: Rosch G - 1986 
bibliografia specifica: Scarpa P - 1991 
bibliografia specifica: Schneidert N - 2002 
bibliografia specifica: Tenenti A - 1982 
bibliografia specifica: Zuffi S - 1999 
bibliografia specifica: Scarpa A./ Martinelli Pedrocco E - 1981 
bibliografia specifica: Nepi Scire' G./ Valcanover F - 1985 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here