stemma cardinalizio (rilievo, opera isolata) - produzione veneziana (secondo quarto sec. XVII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0500641109 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

rilievo, opera isolata stemma cardinalizio
stemma cardinalizio (rilievo, opera isolata) - produzione veneziana (secondo quarto sec. XVII) 
stemma cardinalizio (rilievo, opera isolata) - produzione veneziana (secondo quarto sec. XVII) 
rilievo (opera isolata) 
stemma cardinalizio accatrocciato 
post 1631-ante 1644 
0500641109 
rilievo 
00641109 
05 
0500641109 
lo scudo lapideo accartocciato infisso sulla facciata è attribuito dalla critica d’arte al patriarca cardinale Federico Corner (1631-1644). Costui, conosciuto anche come Cornaro, appartenne a una delle famiglie nobili più importanti della Repubblica di Venezia (classe prima – case vecchie apostoliche poiché avevano partecipato all’elezione del primo Doge nel 697). Nacque a Venezia il 16 novembre 1579, studiò a Roma e Padova. Ritornò nella città Santa nel 1602 e cinque anni più tardi ricevette gli ordini ecclesiastici. Nel 1623 divenne vescovo di Bergamo; nel 1626 fù cardinale presbitero. Nel 1631 divenne patriarca di Venezia sino al 1644, quando rinunciò alla carica. Morì a Roma il 5 giugno 1653. Lo stemma in esame è sovrastato da cappello pretalizio detto galero con cordoni a sei fiocchi, in tre ordini 1,2,3. A seconda del colore del galero e del numero dei fiocchi si differenzia la gerarchia ecclesiastica (es. il colore ne identifica l’ordine gerarchico: rosso per i cardinali, verde per gli arcivescovi, i vescovi e i patriarchi, paonazzo per i monsignori, nero per i presbiteri). La croce doppia a due traverse stava ad indicare la carica del cardinale con dignità patriarcale 
stemma cardinalizio 
46 A 12 2 : 61 B 2 (CORNER FEDERICO) 3 
stemma cardinalizio accatrocciato 
Venezia (VE) 
stemma cardinalizio 
pietra d'Istria 
bibliografia di corredo: Rizzi A - 1987 
bibliografia di corredo: Tassini G - 1970 
bibliografia specifica: Pazzi P - 2000 
bibliografia specifica: Rizzi A - 1987 
bibliografia di corredo: Dorigo W - 2003 
bibliografia di corredo: Morando di Custoza E - 1979 
bibliografia di corredo: Gullino G - 1983 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here