non leggibile (lapide, opera isolata) - produzione veneziana (inizio sec. XVII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0500641159 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

lapide, opera isolata non leggibile
non leggibile (lapide, opera isolata) - produzione veneziana (inizio sec. XVII) 
non leggibile (lapide, opera isolata) - produzione veneziana (inizio sec. XVII) 
lapide (opera isolata) 
lapide con iscrizione quasi del tutto illeggibile per il cattivo stato di conservazione della superficie litoide 
1613-1613 
0500641159 
lapide 
00641159 
05 
0500641159 
l’iscrizione, ormai illeggibile, è murata presso l’edificio che un tempo ospitava una delle numerose corporazioni di arti e mestieri veneziane. Nell’ “Elenco degli edifici monumentali e dei frammenti storici ed artistici della città di Venezia” (Comune, 1905, p. 33 n. 44) al civico n. 485 di Castello così si legge: “Iscrizione 1631 dei capi dell’arte dei Fruttaroli”. Perissa e Gramigna (2008) così scrivono della suddetta corporazione: «Un'altra sede della Scuola si trova in fondamenta San Gioacchino, al n. 485, ora adibito ad abitazione privata: sopra la porta si riconosce un'iscrizione, molto rovinata del 1613; sul lato prospiciente il rio, è situato un rilievo con San Josafat e secondo pianto leggeva Levi, la scritta "IN TEMPO DE M. BORTOLDO DE MARIN GASTALDO DE L'ARTE DE FRUTAROLI ET AGIONTI L'ANNO 1611": se nella sede di San Pietro si riunivano i fruttivendoli e in quella di Santa Maria Formosa gli erbarioli e i naranzeri, gli agionti dell'iscrizione può essere riferito a questi ultimi, i quali usavano come deposito il Palazzo dei Camerlenghi a Rialto» 
non leggibile 
soggetto non rilevabile 
lapide con iscrizione quasi del tutto illeggibile per il cattivo stato di conservazione della superficie litoide 
Venezia (VE) 
non leggibile 
pietra d'Istria 
bibliografia specifica: Comune di Venezia - 1905 
bibliografia specifica: Pazzi P - 2000 
bibliografia specifica: Gramigna S./ Perissa A - 2008 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here