Piloni della Vittoria, allegoria del soldato come eroe antico (monumento ai caduti - a cippo, elemento d'insieme) by Morera Antonio Maria (XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0500677631 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

monumento ai caduti, a cippo, elemento d'insieme, Monumento ai caduti della prima guerra mondiale
monumento ai caduti, a cippo, elemento d'insieme, Monumento ai caduti della prima guerra mondiale allegoria del soldato come eroe antico
Piloni della Vittoria, allegoria del soldato come eroe antico (monumento ai caduti - a cippo, elemento d'insieme) by Morera Antonio Maria (XX) 
Piloni della Vittoria, allegoria del soldato come eroe antico (monumento ai caduti - a cippo, elemento d'insieme) di Morera Antonio Maria (XX) 
ca 1925-ca 1925 
Un robusto cippo a sezione rettangolare si innesta su una base sagomata, con zoccolo in pietra scabra e struttura in malta cementizia. Sul cippo sono fissate lapidi in marmo commemorative e celebranti la Vittoria nella grande guerra. Delimitano i lati superiori due rilievi con motivi a ghirlanda, sulla sommità è collocata una lampada votiva in bronzo. Sulla parte frontale è posta una monumentale statua in bronzo, che raffigura l'aspetto eroico e vincente del soldato. Ignudo, dalla muscolatura potente, è coperto solo da un drappo ed è colto nell'atto di sguainare la spada dal fodero. Il monumento fa parte di una coppia di figure eroiche poste ai lati dell'attuale via Trento Trieste 
Piloni della Vittoria, allegoria del soldato come eroe antico (monumento ai caduti, elemento d'insieme) 
00677631 
05 
0500677631 
La collezione fotografica di monumenti ai caduti conservata presso il Museo del Risorgimento di Bologna, contiene una cartolina storica di questa coppia di opere. I due piloni monumentali furono posti all'ingresso nord di Conegliano, in corrispondenza dell'antico arco di San Sebastiano (1582), demolito nel 1917. Secondo le fonti le due sculture furono inaugurate nel 1925 alla presenza del re Vittorio Emanuele III. L'autore, Antonio Maria Morera, produsse varie opere monumentali che si innestano pienamente nel gusto di regime 
45B : 5(+2) : 12B13 
allegoria del soldato come eroe antico 
Piloni della Vittoria 
Un robusto cippo a sezione rettangolare si innesta su una base sagomata, con zoccolo in pietra scabra e struttura in malta cementizia. Sul cippo sono fissate lapidi in marmo commemorative e celebranti la Vittoria nella grande guerra. Delimitano i lati superiori due rilievi con motivi a ghirlanda, sulla sommità è collocata una lampada votiva in bronzo. Sulla parte frontale è posta una monumentale statua in bronzo, che raffigura l'aspetto eroico e vincente del soldato. Ignudo, dalla muscolatura potente, è coperto solo da un drappo ed è colto nell'atto di sguainare la spada dal fodero. Il monumento fa parte di una coppia di figure eroiche poste ai lati dell'attuale via Trento Trieste 
allegoria del soldato come eroe antico, Piloni della Vittoria 
Conegliano (TV) 
0500677631 
monumento ai caduti a cippo 
proprietà Ente pubblico territoriale 
cemento 
marmo 
bronzo/ fusione 
bibliografia di corredo: Panzetta A - 2003 
bibliografia di corredo: Vidor G.M - 2005 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here