La resurrezione dell'Eroe, allegoria della morte del soldato (monumento ai caduti - a cippo) by De Lotto Annibale, Rizzarda Carlo (XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0500677652 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

monumento ai caduti, a cippo, Monumento ai caduti di tutte le guerre
monumento ai caduti, a cippo, Monumento ai caduti di tutte le guerre allegoria della morte del soldato
La resurrezione dell'Eroe, allegoria della morte del soldato (monumento ai caduti - a cippo) by De Lotto Annibale, Rizzarda Carlo (XX) 
La resurrezione dell'Eroe, allegoria della morte del soldato (monumento ai caduti - a cippo) di De Lotto Annibale, Rizzarda Carlo (XX) 
La resurrezione dell'Eroe, allegoria della morte del soldato (monumento ai caduti) 
Su un basamento a sezione quadrata, in pietra grigia scabra, poggia un parallelepipedo in pietra bianca coronato da una cornice lineare. Al di sopra è collocato il gruppo scultoreo in bronzo che raffigura un Cristo consolatore che accoglie e sostiene tra le braccia il sodato, l'eroe caduto per la patria. Il corpo ignudo, coperto solo da un perizoma e le braccia distese alludono alla crocefissione. Il titolo della scultura "La resurrezione dell'eroe" indica il riscatto del sacrificio attraverso la memoria del ricordo. L'opera è circondata da una splendida cancellata in ferro battuto, opera dell' artigiano feltrino Carlo Rizzarda. Il monumento è completato da due pareti leggermente concave, che fungono quasi da quinta scenografica e che si trovano ai lati del viale d'ingresso al cimitero della città. Su ogni parete sono fissate dieci lapidi di granito grigio che riportano i nomi dei caduti nella prima e nella seconda guerra mondiale, oltre ai caduti delle guerre d'indipendenza, quelle coloniali (Eritrea, Somalia, Libia, Etiopia), la guerra di Spagna, i deportati e i dispersi nella seconda guerra e anche il nominativo di Candida Boscarin, cittadina feltrina fucilata a Marzabotto. Sulla parete a destra è riportato il testo del bollettino della Vittoria firmato dal generale Diaz 
post 1920-ca 1923 
0500677652 
monumento ai caduti a cippo 
00677652 
05 
0500677652 
Il gruppo scultoreo con La resurrezione dell'eroe, fu presentato da Annibale De Lotto alla Biennale di Venezia del 1920. Una cartolina presente nella collezione del Museo del Risorgimento di Bologna è datata 16 novembre 1923. Si circoscrive pertanto a questo triennio l'arco cronologico di realizzazione complessiva del monumento, comprensivo della cancellata decorata da aquile in ferro battuto, opera di Carlo Rizzarda 
allegoria della morte del soldato 
La resurrezione dell'Eroe 
45B(+1) : 45D313(+12) : 31E23(+3) : 11D335 
Su un basamento a sezione quadrata, in pietra grigia scabra, poggia un parallelepipedo in pietra bianca coronato da una cornice lineare. Al di sopra è collocato il gruppo scultoreo in bronzo che raffigura un Cristo consolatore che accoglie e sostiene tra le braccia il sodato, l'eroe caduto per la patria. Il corpo ignudo, coperto solo da un perizoma e le braccia distese alludono alla crocefissione. Il titolo della scultura "La resurrezione dell'eroe" indica il riscatto del sacrificio attraverso la memoria del ricordo. L'opera è circondata da una splendida cancellata in ferro battuto, opera dell' artigiano feltrino Carlo Rizzarda. Il monumento è completato da due pareti leggermente concave, che fungono quasi da quinta scenografica e che si trovano ai lati del viale d'ingresso al cimitero della città. Su ogni parete sono fissate dieci lapidi di granito grigio che riportano i nomi dei caduti nella prima e nella seconda guerra mondiale, oltre ai caduti delle guerre d'indipendenza, quelle coloniali (Eritrea, Somalia, Libia, Etiopia), la guerra di Spagna, i deportati e i dispersi nella seconda guerra e anche il nominativo di Candida Boscarin, cittadina feltrina fucilata a Marzabotto. Sulla parete a destra è riportato il testo del bollettino della Vittoria firmato dal generale Diaz 
Feltre (BL) 
proprietà Ente pubblico territoriale 
allegoria della morte del soldato, La resurrezione dell'Eroe 
pietra 
ferro/ battitura 
bronzo/ fusione 
bibliografia di corredo: Panzetta A - 2003 
bibliografia di corredo: Vidor G.M - 2005 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here