Allegoria della morte del soldato con madre che porta l'allegoria della Vittoria, Tropaion in relazione alle armi (monumento ai caduti - a fontana, opera isolata) - manifattura genio militare italiano, ambito friulano (prima metà, prima metà XX, XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0600166191 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

monumento ai caduti, a fontana, opera isolata, Monumento ai caduti della prima e della seconda guerra mondiale Allegoria della morte del soldato con madre che porta l'allegoria della Vittoria, Tropaion in relazione alle armi
Allegoria della morte del soldato con madre che porta l'allegoria della Vittoria, Tropaion in relazione alle armi (monumento ai caduti - a fontana, opera isolata) - manifattura genio militare italiano, ambito friulano (prima metà, prima metà XX, XX) 
Allegoria della morte del soldato con madre che porta l'allegoria della Vittoria, Tropaion in relazione alle armi (monumento ai caduti - a fontana, opera isolata) - manifattura genio militare italiano, ambito friulano (prima metà, prima metà XX, XX) 
post 1930-ante 1950 
post 1915-ante 1917/04/01 
Il monumento ai caduti è stato definito con la fontana di guerra, inaugurata il primo aprile 1917 dal comando genio 2^ zona Terza Armata dell'esercito italiano, probabilmente alla fine degli anni '30. Il manufatto, posto nella piazza principale del paese, è costituito da una scalinata discendente semicircolare che porta ad una vasca centrale sostenuta da tre pilastrini che sul lato interno recavano alcuni fregi e motti. La gradinata è delimitata da una serie di basse barre in ferro battuto sostenute da altrettanti pilastrini. Una parete di fondo modanata chiude il complesso monumentale ed è articolata con dei pilastrini di testata ed una parte centrale rialzata ad ara, ove era posta, al centro, l'iscrizione principale sulla quale è stata fissata la lapide grigia dedicatoria ed i relativi stemmi. Questa parte è valorizzata da due eleganti volute e da una serie di bassorilievi legati all'allegoria delle acque. Sui muretti laterali si trovano incisi rispettivamente la data e l'autore. Sopra la parte centrale è stata posta, probabilmente negli anni '30 la scultura in pietra d'Aurisina che rappresenta la madre con il soldato caduto e l'allegoria della Vittoria. Nel 1984 è stata realizzata la stele in cemento posta trasversalmente ed in asse con la scalinata con i nomi dei caduti 
Monumento ai caduti della prima e della seconda guerra mondiale (monumento ai caduti a fontana) 
00166191 
06 
0600166191 
Il monumento è stato realizzato per fasi successive. Probabilmente il primo manufatto è identificabile nel pilo posto nei pressi della vicina chiesa, realizzato nel 1921. Nessuna informazione precisa invece si ha riguardo alla realizzazione e posa del complesso scultoreo. I caduti della prima guerra mondiale, nominati sulla stele posta in tempi recenti, hanno combattuto per l'esercito imperiale 
45L3111 
45B(+12) : 31E23(+3) : 5(+2) : 42G2112 : 45A3 : 54F2(+1) 
Tropaion in relazione alle armi 
Allegoria della morte del soldato con madre che porta l'allegoria della Vittoria 
Il monumento ai caduti è stato definito con la fontana di guerra, inaugurata il primo aprile 1917 dal comando genio 2^ zona Terza Armata dell'esercito italiano, probabilmente alla fine degli anni '30. Il manufatto, posto nella piazza principale del paese, è costituito da una scalinata discendente semicircolare che porta ad una vasca centrale sostenuta da tre pilastrini che sul lato interno recavano alcuni fregi e motti. La gradinata è delimitata da una serie di basse barre in ferro battuto sostenute da altrettanti pilastrini. Una parete di fondo modanata chiude il complesso monumentale ed è articolata con dei pilastrini di testata ed una parte centrale rialzata ad ara, ove era posta, al centro, l'iscrizione principale sulla quale è stata fissata la lapide grigia dedicatoria ed i relativi stemmi. Questa parte è valorizzata da due eleganti volute e da una serie di bassorilievi legati all'allegoria delle acque. Sui muretti laterali si trovano incisi rispettivamente la data e l'autore. Sopra la parte centrale è stata posta, probabilmente negli anni '30 la scultura in pietra d'Aurisina che rappresenta la madre con il soldato caduto e l'allegoria della Vittoria. Nel 1984 è stata realizzata la stele in cemento posta trasversalmente ed in asse con la scalinata con i nomi dei caduti 
Allegoria della morte del soldato con madre che porta l'allegoria della Vittoria ; Tropaion in relazione alle armi 
Villa Vicentina (UD) 
0600166191 
monumento ai caduti a fontana 
proprietà Ente pubblico territoriale 
conglomerato cementizio 
pietra calcarea d'Aurisina/ martellatura 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here