soggetto assente (monumento ai caduti - a stele, opera isolata) by Rigatti Davide (attribuito) - ambito militare italiano (prima metà XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0600166238 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

monumento ai caduti, a stele, opera isolata, Monumento ai caduti della prima guerra mondiale soggetto assente
soggetto assente (monumento ai caduti - a stele, opera isolata) by Rigatti Davide (attribuito) - ambito militare italiano (prima metà XX) 
soggetto assente (monumento ai caduti - a stele, opera isolata) di Rigatti Davide (attribuito) - ambito militare italiano (prima metà XX) 
Monumento ai caduti della prima guerra mondiale (monumento ai caduti a stele) 
Il monumento è collocato sulla sommità di Quota 77, sopra la copertura in calcestruzzo di un osservatorio italiano della prima guerra mondiale. E' costituito da un parallelepipedo in marmo ammonitico veronese, lavorato a bassorilievo. La parte bassa è più grossolana, anche in previsione di un'infissione nel terreno; in questo caso questa è stata cementata in un basamento realizzato con pietre del Carso legate con calcestruzzo, a pianta circolare. Lo zoccolo della stele è delimitato da una semplice svasatura che introduce alla parte centrale ove sono incise le iscrizioni. A coronamento, la porzione superiore è decorata in bassorilievo da un'articolata ed ondeggiante fiamma. Il lato posteriore è lasciato al grezzo, con semplice bocciardatura. La faccia principale è rivolta a sud 
post 1922-ante 1923 
0600166238 
monumento ai caduti a stele 
00166238 
06 
0600166238 
La Legione trentina venne costituita a Firenze nel 1917, per tenere uniti i volontari trentini arruolati nell'Esercito italiano. Nell'immediato dopoguerra, per onorare i "propri caduti", l'Associazione collocò sui rispettivi campi di battaglia più di un centinaio di queste steli, in prossimità del luogo ove i singoli volontari vennero colpiti 
soggetto assente 
soggetto assente 
Il monumento è collocato sulla sommità di Quota 77, sopra la copertura in calcestruzzo di un osservatorio italiano della prima guerra mondiale. E' costituito da un parallelepipedo in marmo ammonitico veronese, lavorato a bassorilievo. La parte bassa è più grossolana, anche in previsione di un'infissione nel terreno; in questo caso questa è stata cementata in un basamento realizzato con pietre del Carso legate con calcestruzzo, a pianta circolare. Lo zoccolo della stele è delimitato da una semplice svasatura che introduce alla parte centrale ove sono incise le iscrizioni. A coronamento, la porzione superiore è decorata in bassorilievo da un'articolata ed ondeggiante fiamma. Il lato posteriore è lasciato al grezzo, con semplice bocciardatura. La faccia principale è rivolta a sud 
Monfalcone (GO) 
proprietà Ente pubblico territoriale 
soggetto assente 
marmo rosso di Verona 
conglomerato cementizio 
pietre del Carso 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here