allegoria della Vittoria come aquila, Tropaion in relazione alle armi (lapide commemorativa ai caduti, opera isolata) - ambito friulano (XX, prima metà)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0600166334 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

lapide commemorativa ai caduti, opera isolata, Lapide commemorativa ai caduti della prima e della seconda guerra mondiale
allegoria della Vittoria come aquila, Tropaion in relazione alle armi (lapide commemorativa ai caduti, opera isolata) - ambito friulano (XX, prima metà) 
allegoria della Vittoria come aquila, Tropaion in relazione alle armi (lapide commemorativa ai caduti, opera isolata) - ambito friulano (XX, prima metà) 
Lapide commemorativa ai caduti della prima e della seconda guerra mondiale (lapide commemorativa ai caduti) 
Le lapidi si trovano a notevole altezza e poggiano sopra al cornicione della base del campanile, sulla facciata principale, in asse col portone d'accesso. Alla lastra della prima guerra mondiale posta superiormente, è stata fissata in aderenza, sotto e dello stesso materiale, larghezza e spessore quella relativa alla seconda guerra, così da formare un unico sistema. La targa superiore, a schema rettangolare, presenta una lunetta con bassorilievo realizzato a incisione rappresentante l'aquila della Vittoria con negli artigli un tropaion costituito da cannone, fucili incrociati e rami d'alloro. Sopra, in secondo piano fa capolino una croce. L'insieme è riquadrato da una semplice linea perimetrale, mentre lo spigolo superiore è tagliato a formare una cuspide. La lastra inferiore, della seconda guerra, è molto semplificata e senza decorazioni; nella parte bassa al centro è stata applicata una lampada bronzea con luce in vetro a forma di fiamma. Le targhe sono fissate con quattro robuste borchie bronzee rotonde lisce, delle quali le due inferiori sono a cavallo dei bordi contermini delle lastre marmoree 
1919-1919/11/04 
0600166334 
lapide commemorativa ai caduti 
00166334 
06 
0600166334 
Il campanile venne realizzato su progetto del 1905 tra il 1921 e il 1924, anno dell'inaugurazione (data presente sul cornicione sotto le lapidi). La targa della prima guerra mondiale pertanto (datata 1919) era collocata originariamente in un altro luogo 
allegoria della Vittoria come aquila 
Tropaion in relazione alle armi 
45A3 : 54F2(+3) : 25F33(AQUILA)(+3) 
45L3111 
Le lapidi si trovano a notevole altezza e poggiano sopra al cornicione della base del campanile, sulla facciata principale, in asse col portone d'accesso. Alla lastra della prima guerra mondiale posta superiormente, è stata fissata in aderenza, sotto e dello stesso materiale, larghezza e spessore quella relativa alla seconda guerra, così da formare un unico sistema. La targa superiore, a schema rettangolare, presenta una lunetta con bassorilievo realizzato a incisione rappresentante l'aquila della Vittoria con negli artigli un tropaion costituito da cannone, fucili incrociati e rami d'alloro. Sopra, in secondo piano fa capolino una croce. L'insieme è riquadrato da una semplice linea perimetrale, mentre lo spigolo superiore è tagliato a formare una cuspide. La lastra inferiore, della seconda guerra, è molto semplificata e senza decorazioni; nella parte bassa al centro è stata applicata una lampada bronzea con luce in vetro a forma di fiamma. Le targhe sono fissate con quattro robuste borchie bronzee rotonde lisce, delle quali le due inferiori sono a cavallo dei bordi contermini delle lastre marmoree 
Dignano (UD) 
proprietà Ente religioso cattolico 
allegoria della Vittoria come aquila ; Tropaion in relazione alle armi 
marmo bianco/ lapidi 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here