decorazione pittorica by Tiarini Alessandro, Della Rovere Giovan Mauro detto Fiammenghino, Marini Benedetto (sec. XVII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0800103544 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

decorazione pittorica
decorazione pittorica by Tiarini Alessandro, Della Rovere Giovan Mauro detto Fiammenghino, Marini Benedetto (sec. XVII) 
decorazione pittorica di Tiarini Alessandro, Della Rovere Giovan Mauro detto Fiammenghino, Marini Benedetto (sec. XVII) 
decorazione pittorica 
La volta è divisa in riquadri da finte cornici in stucco; al centro, in uno specchio ottagonale, è raffigurato San Sisto che si presenta alla Trinità, intorno angeli e santi. Nei peducci della volta, a fianco dell'ottagono centrale, la Pace con la cornucopia e la Guerra con spada e fiaccola. Ai quattro angoli, entro scudi ovali, sono raffigurati Salomone, Mosè, David e un Profeta. Nelle due lunette sopra le pareti minori, una di fronte all'altra, in antitesi, il Martirio e la Gloria. Alle pareti grandi affreschi, separati da un finto muro a grossi blocchi di pietra. In quella d'ingresso il Crocifisso adorato dagli indigeni americani (e sotto una iscrizione riguardante l'impresa di Cristoforo Colombo). A destra un episodio della vita di "Pietro Monaco" (la scritta è quasi totalmente illeggibile) e un altro della vita di un Papa non identificato (Il Papa è seduto sotto un baldacchino; in primo piano figure femminile molto rovinate). Tra le finestre un santo benedettino in meditazione, su uno sfondo di paesaggio. (Attualmente è ricoperto da una copia, recente, della S. Barbara di Palma il Vecchio). A sinistra un santo che rifiuta gli emblemi pontificali, e Carlo Magno assalito dai briganti 
1625-1626 
0800103544 
decorazione pittorica 
00103544 
08 
0800103544 
Il Carasi (1780, p. 68) afferma che i dipinti sulle pareti di destra e di sinistra sono di Alessandro Tiarini; quelli della volta, della parete d'ingresso e di quella di fronte di Gian Mauro della Rovere, che dipinse pure la "boschereccia" delle quattro scene del Tiarini. In realtà gli affreschi sembrerebbero di tre mani diverse; il Fiamminghino è l'autore del soffitto; le figure femminili ricordano molto se sue Madonne. Al Tiarini devono riferirsi le figure (poche e grandi) nei quattro dipinti sulle pareti di destra e sinistra, mentre le due scene della parete d'ingresso e di quella di fronte con le figure piccole, sono d'altra mano, forse di Benedetto Marini, col quale collaborò nel 1625 il Fiamminghino, nella grande "Moltiplicazione di pani e dei pesci" esposta in retrofacciata. In direzione del Marini portano in particolare i panneggi, spigolosi e metallici.A livello iconografico, sembra curioso l'anacronismo delle armi da fuoco rispetto alla data DCCXLVII che compare nella iscrizione sottostante 
La volta è divisa in riquadri da finte cornici in stucco; al centro, in uno specchio ottagonale, è raffigurato San Sisto che si presenta alla Trinità, intorno angeli e santi. Nei peducci della volta, a fianco dell'ottagono centrale, la Pace con la cornucopia e la Guerra con spada e fiaccola. Ai quattro angoli, entro scudi ovali, sono raffigurati Salomone, Mosè, David e un Profeta. Nelle due lunette sopra le pareti minori, una di fronte all'altra, in antitesi, il Martirio e la Gloria. Alle pareti grandi affreschi, separati da un finto muro a grossi blocchi di pietra. In quella d'ingresso il Crocifisso adorato dagli indigeni americani (e sotto una iscrizione riguardante l'impresa di Cristoforo Colombo). A destra un episodio della vita di "Pietro Monaco" (la scritta è quasi totalmente illeggibile) e un altro della vita di un Papa non identificato (Il Papa è seduto sotto un baldacchino; in primo piano figure femminile molto rovinate). Tra le finestre un santo benedettino in meditazione, su uno sfondo di paesaggio. (Attualmente è ricoperto da una copia, recente, della S. Barbara di Palma il Vecchio). A sinistra un santo che rifiuta gli emblemi pontificali, e Carlo Magno assalito dai briganti 
Piacenza (PC) 
proprietà Stato 
decorazione pittorica 
intonaco/ pittura a fresco 
bibliografia specifica: Aurini G - 1924 
bibliografia specifica: Buttafuoco G - 1842 
bibliografia specifica: Carasi C - 1780 
bibliografia specifica: Cerri L - 1908 
bibliografia specifica: Scarabelli L - 1841 
bibliografia specifica: Pettorelli A.L - 1935 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here