quattro evangelisti, profeti (dipinto, serie) by Sega Giovanni del (sec. XVI)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0800186294-1 an entity of type: CulturalPropertyComponent

dipinto, serie, cupola grande quattro evangelisti, profeti
quattro evangelisti, profeti (dipinto, serie) by Sega Giovanni del (sec. XVI) 
quattro evangelisti, profeti (dipinto, serie) di Sega Giovanni del (sec. XVI) 
dipinto (serie) 
Nei pennacchi, su fondali a monocromo giallo con nicchie e pilastri, sono le figure sedute degli Evangelisti, ammantate in drappi pieghettati in colori sgargianti sull'azzurro, rosso, giallo, arancione. Sottostanno a monocromo le rispettive raffigurazioni simboliche. Negli intradossi degli arconi della cupola sono medaglioni a fondo azzurro con i mezzi busti dei Profeti con vesti all'antica rosse, azzurre, gialle, bianche, verdi e violette. Intorno racemi policromi su fondo giallo 
1516-1516 
0800186294-1 
dipinto 
00186294 
08 
0800186294 
L'abside e la tribuna furono fatte decorare per prime a spese di Alberto Pio, come testimoniano le scritte nelle candelabre dei pilastri presso l'altare. Citate da P. Flaminio (1760, p. 177), dal cronista G. Saltini (vol. VI, pp. 2, 9, 17). Il Campori (1855, pp. 266-297), descrivendo gli affreschi e dicendoli molto rovinati, li attribuisce ipoteticamente a Bernardino Loschi. Il Semper (1882, pp. 59-60) ripete l'attribuzione. Il merito di assegnare questa decorazione al forlivese Giovanni del Sega, scolaro di Melozzo da Forlì e operante lungamente a Carpi, spetta a C. Ricci (1911, pp. 88-91) e ad A. Venturi (1913, VII, p. 88). Seguiti da R. Buscaroli (1931, pp. 157, 245-247 e 1955, pp. 125-126) e dal Calzini (1905, p. 16). Recentemente vengono citati da M. C. Nannini (1953, p. 54), Quintavalle (1961, p. 431), Silvestri (1971, pp. 79-80), M. Cassoli (1973, p. 240). La ricostruzione filologica e critica è ricostruita, anche per la personalità dell'artista, da A. Garuti, 1975, pp. 58-61, scheda 2 
quattro evangelisti, profeti 
cupola grande 
Nei pennacchi, su fondali a monocromo giallo con nicchie e pilastri, sono le figure sedute degli Evangelisti, ammantate in drappi pieghettati in colori sgargianti sull'azzurro, rosso, giallo, arancione. Sottostanno a monocromo le rispettive raffigurazioni simboliche. Negli intradossi degli arconi della cupola sono medaglioni a fondo azzurro con i mezzi busti dei Profeti con vesti all'antica rosse, azzurre, gialle, bianche, verdi e violette. Intorno racemi policromi su fondo giallo 
Carpi (MO) 
proprietà Ente pubblico territoriale 
quattro evangelisti, profeti 
intonaco/ pittura a fresco 
bibliografia specifica: Venturi A - 1913 
bibliografia specifica: Buscaroli R - 1931 
bibliografia specifica: Ricci C - 1911 
bibliografia specifica: Campori G - 1855 
bibliografia specifica: Cassoli M - 1973 
bibliografia specifica: Garuti A - 1975 
bibliografia specifica: Nannini M. C - 1953 
bibliografia specifica: Semper H - 1882 
bibliografia specifica: Buscaroli R - 1955 
bibliografia specifica: Calzini E - 1905 
bibliografia specifica: Silvestri R - 1971-1972 
bibliografia specifica: Ghidiglia Quintavalle A - 1961 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here