reliquiario a teca - a cassetta - bottega carpigiana (inizio sec. XIX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0800186537 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

reliquiario a teca, a cassetta, Reliquiario di San Bernardino Realino
reliquiario a teca - a cassetta - bottega carpigiana (inizio sec. XIX) 
reliquiario a teca - a cassetta - bottega carpigiana (inizio sec. XIX) 
Reliquiario di San Bernardino Realino (reliquiario a teca a cassetta) 
Cassettina di forma rettangolare verniciata esternamente a finto marmo verde con riporto di una cornicetta in stucco dorato negli spigoli. E' provvista di coperchio incernierato. Internamente è rivestita di seta a damasco rosso. La Reliquia (una canna di legno d'India) usata da San Bernardino Realino è dentro un contenitore di velluto rosso 
1800-1810 
0800186537 
reliquiario a teca a cassetta 
00186537 
08 
0800186537 
La reliquia si crede appartenesse al Convento dei Gusuiti di Carpi per dono fattone da parte del fratello del Santo, che era carpigiano. Forse alla soppressione dei Gesuiti passò a San Nicolò (Venturi, op. cit., p. 270). Il rivestimento in damasco rosso, come vediamo attualmente, fu rinnovato nella seconda metà dell'Ottocento dalla Contessa Castellani-Tarabini (Venturi, op. cit., p. 271) 
Cassettina di forma rettangolare verniciata esternamente a finto marmo verde con riporto di una cornicetta in stucco dorato negli spigoli. E' provvista di coperchio incernierato. Internamente è rivestita di seta a damasco rosso. La Reliquia (una canna di legno d'India) usata da San Bernardino Realino è dentro un contenitore di velluto rosso 
Carpi (MO) 
proprietà Ente pubblico territoriale 
Reliquiario di San Bernardino Realino 
stucco/ doratura 
seta/ velluto 
seta/ damascata 
legno/ verniciatura/ marmorizzazione 
bibliografia specifica: Venturi E - 1895 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here