Don Antonio Rosti (dipinto) - ambito modenese (prima metà sec. XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0800194271 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto Don Antonio Rosti
Don Antonio Rosti (dipinto) - ambito modenese (prima metà sec. XVIII) 
Don Antonio Rosti (dipinto) - ambito modenese (prima metà sec. XVIII) 
dipinto 
Ritratto a mezzo busto dell'ecclesiastico, visto di prospetto, la mano sinistra sul petto e nella destra un libro chiuso. Il prelato indossa una veste talare nera con colletto rigido e polsini bianche, ha il capo scoperto che lascia vedere i capelli bianchi. Il fondo del dipinto è nocciola uniforme. La fascia inferiore è di color verdastro, reca una scritta a caratteri neri. La tela è inserita in una semplice cornice dorata a mecca 
1700-1749 
0800194271 
dipinto 
00194271 
08 
0800194271 
Il dipinto è menzionato per le sue qualità, che lo distinguono dagli altri ritratti di benefattori di esecuzione piuttosto generica, nel capitolo sulle opere d'arte di proprietà della Congregazione di Carità nella monografia sull'istituzione a cura di S. Bonetti (1920). La resa qualitativa è piuttosto alta, è da ritenersi di pittore settecentesco modenese, forse da identificarsi con Antonio Consetti. Il dipinto è ricordato anche da G. Nascimbeni (1920). La striscia con l'iscrizione è un'aggiunta 
Don Antonio Rosti 
Ritratto a mezzo busto dell'ecclesiastico, visto di prospetto, la mano sinistra sul petto e nella destra un libro chiuso. Il prelato indossa una veste talare nera con colletto rigido e polsini bianche, ha il capo scoperto che lascia vedere i capelli bianchi. Il fondo del dipinto è nocciola uniforme. La fascia inferiore è di color verdastro, reca una scritta a caratteri neri. La tela è inserita in una semplice cornice dorata a mecca 
Modena (MO) 
detenzione Ente pubblico territoriale 
Don Antonio Rosti 
tela/ pittura a olio 
bibliografia specifica: Patrimonio storico - 1920 
bibliografia specifica: Nascimbeni G - 1920 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here