storie della passione di Cristo (porta - a due battenti) by Pedrazzi Adamo, Pedrazzi Rubens (prima metà sec. XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0800194387 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

porta, a due battenti storie della passione di Cristo
storie della passione di Cristo (porta - a due battenti) by Pedrazzi Adamo, Pedrazzi Rubens (prima metà sec. XX) 
storie della passione di Cristo (porta - a due battenti) di Pedrazzi Adamo, Pedrazzi Rubens (prima metà sec. XX) 
porta (a due battenti) 
Ante doppie, apribili nel mezzo. Rame sbalzato, applicato su battenti di legno. Si dividono in cinquantaquattro formelle, separate da listature lisce borchiate negli spigoli. Sono raffigurate a bassorilievo scene evangeliche inerenti la Passione di Cristo. In particolare, si riconoscono il 24 maggio 1915, il 4 novembre 1918, i SS. Vito e Modesto protettori di Fiume, S. Virgilio di Trento, S. Geminiano di Modena, S. Giusto di Trieste, S. Anastasia di Zara, S. Sebastiano, S. Barbara, S. Giorgio e la Madonna di Loreto. I picchiotti sono ad altorilievo con leoni che trattengono in bocca grosse anelle. Tutte le raffigurazioni si riferiscono alla prima guerra mondiale ai cui caduti il tempio è dedicato 
1932-1932 
0800194387 
porta a due battenti 
00194387 
08 
0800194387 
La porta fu inaugurata solennemente nel 1932, autori i modenesi Adamo e Rubens Pedrazzi (G.C Silingardi e A. Barbieri, 1971). Ricalca gli schematismi romanici interpretando un gusto personale impressionistico. Non presenta necessità di interventi conservativi 
storie della passione di Cristo 
Ante doppie, apribili nel mezzo. Rame sbalzato, applicato su battenti di legno. Si dividono in cinquantaquattro formelle, separate da listature lisce borchiate negli spigoli. Sono raffigurate a bassorilievo scene evangeliche inerenti la Passione di Cristo. In particolare, si riconoscono il 24 maggio 1915, il 4 novembre 1918, i SS. Vito e Modesto protettori di Fiume, S. Virgilio di Trento, S. Geminiano di Modena, S. Giusto di Trieste, S. Anastasia di Zara, S. Sebastiano, S. Barbara, S. Giorgio e la Madonna di Loreto. I picchiotti sono ad altorilievo con leoni che trattengono in bocca grosse anelle. Tutte le raffigurazioni si riferiscono alla prima guerra mondiale ai cui caduti il tempio è dedicato 
Modena (MO) 
proprietà Ente pubblico territoriale 
storie della passione di Cristo 
rame/ sbalzo 
bibliografia specifica: Silingardi G. C./ Barbieri A - 1971 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here