piviale, serie - manifattura italiana (secc. XIX/ XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0800200587 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

piviale, serie
piviale, serie - manifattura italiana (secc. XIX/ XX) 
piviale, serie - manifattura italiana (secc. XIX/ XX) 
piviale (serie) 
Telaio meccanico: damasco. Colore: non rilevato. Disegno: andamento verticale di rami sinuosi e speculari da cui nascono fiori di varie tipologie e dimensioni, che si succedono per teorie parallele. Gallone: in oro filato e in oro in lamina a ventagli e nastro a rete intrecciati a "8". Fodera in tela di cotone grigio 
1800-1999 
0800200587 
piviale 
00200587 
08 
0800200587 
L'impostazione del disegno si riallaccia alle composizioni inglesi ispirate da quel gusto del particolare naturalistico sviluppatosi in Francia intorno al 1730 circa. In particolare si può avvicinare questo esempio al campione attribuito dalla Devoti, L'arte del tessuto in Europa, Milano 1974, fig. 188, come una manifattura di Spitalfieds 1733-34, anche se la tecnica esecutiva è differente. Nel nostro caso non si tratta infatti di un "lampasso broccato", ma di un damasco esguito al telaio meccanico, in accordo alle esigenze di una produzione ottocentesca rivolta al recupero del passato. Ma se il revival storico poteva a volte interessare sia la tecnica sia l'analisi stilistica del patrimonio antico, in questo esempio viene riproposta solo la tipologia settecentesca del disegno 
Telaio meccanico: damasco. Colore: non rilevato. Disegno: andamento verticale di rami sinuosi e speculari da cui nascono fiori di varie tipologie e dimensioni, che si succedono per teorie parallele. Gallone: in oro filato e in oro in lamina a ventagli e nastro a rete intrecciati a "8". Fodera in tela di cotone grigio 
Reggio Emilia (RE) 
proprietà Ente pubblico territoriale 
piviale 
seta/ damasco 
bibliografia di confronto: Devoti D - 1974 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here