organo by Traeri Agostino (sec. XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0800270474 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

organo by Traeri Agostino (sec. XVIII) 
organo di Traeri Agostino (sec. XVIII) 
organo 
Collocato in cantoria sopra la porta principale. Cassa lignea a muro con dorature e con decorazioni a tempera. Facciata di 29 canne da Fa1, a cinque cuspidi (5/7/5/7/5); ciascuna cuspide minore è sormontata da un'altra con lo stesso numero di canne mute; labbro superiore "a mitria" 
1784-1784 
0800270474 
organo 
00270474 
08 
0800270474 
Non si ha notizie della presenza di organi in questa chiesa fino al 1799, quando l'illluminarla della chiesa acquistò un organo messo all'asta in seguito alla soppressione del monastero di S. Geminiano di Modena, ordinato dal governo .napoleonico l'anno precedente. Quest'organo, che per la disposizione delle canne di facciata a cinque campate sormontate da due organetti morti denuncia ancora il suo impianto cinquecentesco, porta al suo interno un notevole numero di canne riconoscibili per la loro segnatura come prodotte da Baldassarre Malamini, organare attivo circa fra il 1580 ed il 1614. E' certo che lo strumento era presente nella chiesa delle monache nel 1784, quando Agostino Traeri portò a compimento un rifacimento parziale dello strumento, aggiungendo nell'occasione alcuni registri. L'organo fu restaurato nel 1847 e 1851 da organar! anonimi, nel 1891 da Luigi Turrini, fu accordato nel 1942 da un Battani, "ricomposto" da Ghidoni nel 1845 e "riformato" da Rodolfo Guerini nel 1959 ed infine restaurato da Pier Paolo Bigi nel 1990. A partire dal 1860 la chiesa di Polinago ebbe anche un secondo piccolo organo, comprato dall'arciprete di Polinago dalla chiesa parrocchiale di Montecreto, strumento che pare possa identificarsi con quello oggi collocato nell'oratorio della Cà Vecchia di Brandola (Domenico Traeri del 1720, a 4 registri) 
Collocato in cantoria sopra la porta principale. Cassa lignea a muro con dorature e con decorazioni a tempera. Facciata di 29 canne da Fa1, a cinque cuspidi (5/7/5/7/5); ciascuna cuspide minore è sormontata da un'altra con lo stesso numero di canne mute; labbro superiore "a mitria" 
Polinago (MO) 
proprietà Ente religioso cattolico 
organo 
legno/ doratura/ pittura a tempera 
bibliografia specifica: Giovannini C./ Tollari P - 1991 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here