Marte Ultore (gemma) - produzione romana (sec. III)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0800285468 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

gemma Marte Ultore
Marte Ultore (gemma) - produzione romana (sec. III) 
Marte Ultore (gemma) - produzione romana (sec. III) 
gemma 
Corniola arancione. Forma ellittica; Zwierlein-Diehl 9. Marte, stante frontale, con la testa di profilo a s., con corazza e breve tunica; la gamba d. è leggermente flessa ed avanzata; la mano d. è appoggiata ad uno scudo, la mano s. sorregge una lancia. Linea di base 
(?) 200-(?) 299 
0800285468 
gemma 
00285468 
08 
0800285468 
Si tratta di una raffigurazione derivata dall'iconografia tradizionale di Marte Ultore, rappresentato in costume legionario, con l'asta o lancia retta solitamente dalla mano verso la quale è rivolta la testa e l'altra mano posata sullo scudo ritto a terra, dalla parte della gamba flessa o di scarico (nel caso della gemma della Galleria Estense di Modena la posizione della lancia e dello scudo è invertita). Per l'iconografia, cfr. Sena Chiesa 1966, pp. 147-149, tav. XI, nn. 207-216; AGDS I/3, Muenchen, tav. 252, n. 2697 (corniola, II/III sec. d.C.); AGDS III, Goettingen, tav. 45, n. 198 (corniola, inizi III sec. d.C.); AGDS III, Kassel, tav. 93, nn. 69-70 (corniola, I sec. d.C.); AGDS IV, Hannover, tav. 102, nn. 788-789 (p. vitrea, I sec. d.C.: con Vittoria); tav. 192, n. 1419 (corniola, II sec. d.C.); AG Wien II, tav. 116, n. 1276 (pietra bruciata, II sec. d.C.), n. 1277 (corniola, II sec. d.C.), n. 1278 (diaspro rosso, III sec. d.C.: con lancia e scudo dalla stessa parte); Maaskant-Kleibrink 1978, n. 452 (Imperial Classicising Style); nn. 738-739 (Imperial Small Grooves Style); n. 971 (Imperial Rigid Chin-Mouth-Nose Style); n. 984 (Imperial Incoherent Grooves Style)*; n. 985 (Imperial Incoherent Grooves Style); D'Agostini 1984, p. 26, n. 18 (corniola, II sec. d.); AG Wien III, tav. 179, n. 2540/30 (corniola, II sec. d.C.: con piccola Vittoria); tav. 189, n. 2562 (diaspro rosso, XVI-prima metà XVII sec.); tav. 223, n. 2766 (niccolo, II sec. d.C.); Dembski 2005, pp. 66-68, tavv. 13-15, n. 125 (corniola, I sec. d.C.), n. 126 (sardonice, I/II sec. d.C.), n. 127 (onice, II sec. d.C.), n. 128 (corniola, II sec. d.C.), n. 129 (p. vitrea, II/III sec. d.C.), n. 130 (p. vitrea, II/III sec. d.C.), n. 131 (p. vitrea, II/III sec. d.C.), n. 132 (p. vitrea, II/III sec. d.C.), n. 133 (p. vitrea, II sec. d.C.), n. 134 (diaspro rosso, II/III sec. d.C.), n. 135 (diaspro rosso, II/III sec. d.C.), n. 136 (onice, III sec. d.C.), n. 137 (agata, II/III sec. d.C.)*, n. 138 (diaspro marrone, II/III sec. d.C.), n. 139 (corniola, II/III sec. d.C.), n. 140 (diaspro rosso, III sec. d.C.), n. 141 (p. vitrea, III sec. d.C.)*, n. 142 (p. vitrea, III sec. d.C.)*, n. 143 (p. vitrea, III sec. d.C.)*, n. 144 (p. vitrea, III sec. d.C.)*, n. 145 (p. vitrea, III sec. d.C.)*, n. 146 (p. vitrea, III sec. d.C.)*. Con l'asterisco (*) sono segnalati gli esemplari con posizione della lancia e dello scudo invertita, come sulla gemma qui in esame 
Marte Ultore 
Corniola arancione. Forma ellittica; Zwierlein-Diehl 9. Marte, stante frontale, con la testa di profilo a s., con corazza e breve tunica; la gamba d. è leggermente flessa ed avanzata; la mano d. è appoggiata ad uno scudo, la mano s. sorregge una lancia. Linea di base 
Modena (MO) 
proprietà Stato 
Marte Ultore 
corniola 
bibliografia specifica: Scalini M./ Giordani N - 2010 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here