Marte (gemma) - produzione italiana (secc. XVI/ XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0800285497 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

gemma Marte
Marte (gemma) - produzione italiana (secc. XVI/ XVIII) 
Marte (gemma) - produzione italiana (secc. XVI/ XVIII) 
gemma 
Corniola arancione scuro. Forma ellittica; Zwierlein-Diehl 4. Marte Gradivus incedente di tre quarti verso s., con la testa di profilo a s., nudo ad eccezione di un mantello che gli passa tra le gambe, con elmo; con la mano d. alzata regge un trofeo poggiato sulla spalla s. (in realtà, il trofeo non tocca nè la mano, nè la spalla); con la mano s. abbassata impugna una lancia (o un tridente?), che passa obliquamente dietro il suo corpo. Linea di base 
(?) 1500-(?) 1799 
0800285497 
gemma 
00285497 
08 
0800285497 
Si tratta di un lavoro moderno ispirato all'iconografia di Ares-Marte Gradivus, di cui ripropone una serie di elementi ed attributi non compresi appieno o fraintesi (la cuspide della lancia è invertita o è stata trasformata in un tridente (?); sia la lancia/tridente che il trofeo non sono realmente impugnati, ma sono "sospesi" in aria; la canonica fascia intorno ai fianchi è sostituita da un improbabile mantello passante tra le gambe). Per quanto riguarda il soggetto iconografico di riferimento, cfr. Sena Chiesa 1966, tav. XII, nn. 222-233; AGDS I/3, Muenchen, tav. 252, n. 2699 (corniola, III sec. d.C.), n. 2700 (lapislazzuli, III sec. d.C.), nn. 2701-2704 (corniola, III sec. d.C.); AG Wien II, tav. 117, nn. 1283 (corniola, II sec. d.C.), 1284 (niccolo, II sec. d.C.), 1285-1287 (diaspro rosso, III/IV sec. d.C.); Maaskant-Kleibrink 1978, nn. 625 (diaspro giallo, Imperial Classicising Style, I sec. d.C.), 667 (corniola, Imperial Small Grooves Style, II sec. d.C.), 737 (diaspro rosso, Imperial Small Grooves Style, II sec. d.C.), 804-805 (corniola, Imperial Round Head Style, I-II sec. d.C.), 806 (plasma, Imperial Round Head Style, I-II sec. d.C.), 982-983 (corniola, Imperial Incoherent Grooves Style, II-III sec. d.C.); Mandrioli Bizzarri 1987, p. 70, n. 79 (p. vitrea, I sec. d.C.); p. 86, n. 131 (corniola, II-III sec. d.C.); Dembski 2005, pp. 69-70, nn. 163 (diaspo rosso, II sec. d.C.), 164 (diaspo rosso, II sec. d.C.), 165 (corniola, II sec. d.C.), 166 (onice, II/III sec. d.C.), 167 (corniola, II/III sec. d.C.), 168 (onice, III sec. d.C.), 169 (diaspro rosso, III sec. d.C.) 
Marte 
Corniola arancione scuro. Forma ellittica; Zwierlein-Diehl 4. Marte Gradivus incedente di tre quarti verso s., con la testa di profilo a s., nudo ad eccezione di un mantello che gli passa tra le gambe, con elmo; con la mano d. alzata regge un trofeo poggiato sulla spalla s. (in realtà, il trofeo non tocca nè la mano, nè la spalla); con la mano s. abbassata impugna una lancia (o un tridente?), che passa obliquamente dietro il suo corpo. Linea di base 
Modena (MO) 
proprietà Stato 
Marte 
corniola 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here