busto femminile di Musa o Apollo (?) (gemma) - produzione romana (secc. I a.C./ I)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0800285903 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

gemma busto femminile di Musa o Apollo (?)
busto femminile di Musa o Apollo (?) (gemma) - produzione romana (secc. I a.C./ I) 
busto femminile di Musa o Apollo (?) (gemma) - produzione romana (secc. I a.C./ I) 
gemma 
Forma ellittica; Zwierlein-Diehl 3. Busto femminile (Menade?), visto di tre quarti di spalle verso d., con capelli cinti da una tenia o, più probabilmente, da una corona vegetale, lisci sulla calotta cranica, resi da fitti solchi obliqui, e raccolti in un rotolo intorno al volto e sulla nuca in una crocchia ricadente sul collo; alla base del collo, morbido panneggio della veste 
(?) 10 a.C-(?) 99 
0800285903 
gemma 
00285903 
08 
0800285903 
Per questa gemma non si sono trovati finora precisi confronti nel repertorio della glittica antica. Il soggetto si presenta quasi di spalle, con veste mollemente drappeggiata, caratteristica, questa, che rimanda genericamente a prototipi iconografici ellenistici. La capigliatura, resa con ampi tratti che conferiscono volume alla testa raffigurata di profilo, è articolata ai lati del viso e sulla nuca in due diverse parti, ben riconoscibili per il diverso andamento delle ciocche, rispettivamente un rotolo ed una crocchia. E' stata pertanto proposta un'identificazione con un personaggio femminile, forse una Menade, se l'ornamento nei capelli è da interpretarsi come una corona vegetale. Tuttavia, proprio per la possibile presenza della corona ed anche in considerazione della frammentarietà del pezzo, che ne compromette parzialmente la lettura, non si può del tutto escludere che possa trattarsi anche di un soggetto maschile. Confronti con i tipi monetali e con la ritrattistica imperiale potrebbero forse chiarire il dubbio 
busto femminile di Musa o Apollo (?) 
Forma ellittica; Zwierlein-Diehl 3. Busto femminile (Menade?), visto di tre quarti di spalle verso d., con capelli cinti da una tenia o, più probabilmente, da una corona vegetale, lisci sulla calotta cranica, resi da fitti solchi obliqui, e raccolti in un rotolo intorno al volto e sulla nuca in una crocchia ricadente sul collo; alla base del collo, morbido panneggio della veste 
Modena (MO) 
proprietà Stato 
busto femminile di Musa o Apollo (?) 
ametista/ intaglio 
bibliografia specifica: Scalini M./ Giordani N - 2010 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here