aquila ad ali aperte (gemma) - produzione romana (secc. I/ II)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0800286160 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

gemma aquila ad ali aperte
aquila ad ali aperte (gemma) - produzione romana (secc. I/ II) 
aquila ad ali aperte (gemma) - produzione romana (secc. I/ II) 
gemma 
Onice bianco e nero. Forma ellittica; Zwierlein-Diehl 6. Aquila stante, di tre quarti a s., testa volta a d., ali aperte, non completamente spiegate. Linea di base 
ca 0-ca 199 
0800286160 
gemma 
00286160 
08 
0800286160 
Il piumaggio dell'aquila è reso con sufficiente cura. Questo intaglio trova confronto in AG Wien III, n. 1920. L'aquila, generalmente retrospiciente, costituisce un soggetto iconografico particolarmente diffuso nel repertorio glittico di età romana, soprattutto imperiale, attestato in diverse varianti che possono, tra l'altro, riguardare il supporto sul quale l'animale posa (ad es. ara cilindrica, fulmine, globo o ramo) o l'elemento che esso tiene eventualmente nel becco (ad es. corona vegetale o ramoscello). Per quanto riguarda l'iconografia molto semplice documentata dalla gemma della Galleria Estense, con l'aquila, retrospiciente e ad ali spiegate, priva di altri elementi accessori, cfr. ad es. D'Agostini 1984, p. 43, n. 69 (corniola, II-III sec. d.C.)?; AG Wien III, tav. 49, n. 1920 (niccolo, I/II sec. d.C.). Nella raccolta glittica della Galleria Estense l'aquila compare come soggetto principale in quattro esemplari: n. 587 (00285837); n. 720 (00285970); n. 866 (00286116); n. 910 (00286160) 
aquila ad ali aperte 
Onice bianco e nero. Forma ellittica; Zwierlein-Diehl 6. Aquila stante, di tre quarti a s., testa volta a d., ali aperte, non completamente spiegate. Linea di base 
Modena (MO) 
proprietà Stato 
aquila ad ali aperte 
onice/ intaglio 
bibliografia di confronto: Antiken Gemmen - 1991 
bibliografia specifica: Scalini M./ Giordani N - 2010 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here