turibolo by Sanini Gaetano (sec. XIX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0800368054 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

turibolo by Sanini Gaetano (sec. XIX) 
turibolo di Sanini Gaetano (sec. XIX) 
post 1816-ante 1866 
Piede in argento a base circolare su gradinio liscio, che una fascia leggermente bombata raccorda al collo anch'esso liscio; coppa decorata inferiormente da una giro di larghe foglie e nella fascia superiore dritta da specchiature rettangolari recanti fiori a corolla e rami fogliati simmetricamente disposti; coperchio a traforo con motivi a foglie correnti, a ovati intrecciati, a greca e infine a foglie; piattello di raccordo delle catene di sospensione in argento segnato da giri di foglie 
turibolo 
00368054 
08 
0800368054 
Corredato dal bollo di certificazione territoriale del titolo in uso a Parma dal 1816 al 1873 (aquila bicipite non coronata e sormontata dal numero 2, ad indicare il secondo titolo dell'argento per medi lavori, e le due lettere A in capitale romana, marchio di garanzia dell'ufficio di Parma), il turibolo va attribuito sulla base del punzone letterale a Gaetano Sanini, argentiere parmense fra i più attivi e qualificati della città nella prima metà dell'Ottocento. La sua produzione sia sacra che profana, quantitativamente assai consistente, si qualifica per una qualità sempre elevata e per uno stile caratterizato da rigore formale e repertorio ornamentale classicheggiante articolato con nitore, stile che tuttavia talora pare aprirsi ad un gusto più eclettico sensibile a riminiscenze sei-settecentesche. Decisamente lineare nella forma e ispirato all'antico nelle scelte decorative (bello in particolare il succedersi delle fasce a giorno del coperchio) il pezzo in esame si accosta al turibolo realizzato nel 1844 per la chiesa della Steccata a Parma (cfr. Cattani 1991, p.103). Perduta la navicella che lo corredava, ancora conservata al momento della mostra del 1957 (cfr. Ghidiglia Quintavalle 1957, pp16-27) 
Piede in argento a base circolare su gradinio liscio, che una fascia leggermente bombata raccorda al collo anch'esso liscio; coppa decorata inferiormente da una giro di larghe foglie e nella fascia superiore dritta da specchiature rettangolari recanti fiori a corolla e rami fogliati simmetricamente disposti; coperchio a traforo con motivi a foglie correnti, a ovati intrecciati, a greca e infine a foglie; piattello di raccordo delle catene di sospensione in argento segnato da giri di foglie 
turibolo 
Corniglio (PR) 
0800368054 
turibolo 
proprietà Ente religioso cattolico 
rame/ sbalzo/ cesellatura/ argentatura 
argento/ traforo/ sbalzo/ stampaggio/ doratura/ cesellatura 
bibliografia specifica: Trame storia - 2005 
bibliografia di confronto: Mordacci A - 1997 
bibliografia specifica: Ghidiglia Quintavalle A - 1957 
bibliografia di confronto: Cattani R - 1991 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here