Giuditta mostra al popolo la testa di Oloferne (stampa) by Ricciani Antonio, Ermini Pietro, Benvenuti Pietro (primo quarto sec. XIX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0800437620 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

stampa, stampa di traduzione Giuditta mostra al popolo la testa di Oloferne
Giuditta mostra al popolo la testa di Oloferne (stampa) by Ricciani Antonio, Ermini Pietro, Benvenuti Pietro (primo quarto sec. XIX) 
Giuditta mostra al popolo la testa di Oloferne (stampa) di Ricciani Antonio, Ermini Pietro, Benvenuti Pietro (primo quarto sec. XIX) 
stampa (stampa di traduzione) 
Personaggi: Giuditta; ancella. Figure: donne; uomini; bambini; sacerdoti; soldati. Attributi: (Giuditta) testa di Oloferne; spada. Paesaggi: paesaggio con città. Piante: palme. Architetture fantastiche: colonnati; scalinate; templi; mura; porta urbana 
ca 1800-ca 1824 
0800437620 
stampa stampa di traduzione 
00437620 
08 
0800437620 
L'incisione è tratta da uno dei più noti capolavori di Antonio Benvenuti, eseguito per la cappella della Madonna del Conforto nel Duomo di Arezzo, d ove era concepito a pendant di una tela di Luigi Sabatelli raffigurante " David e Abigail", anch'essa su commissione del vescovo Niccolò Mercacci. D ella "Giuditta" il Benvenuti eseguì due redazioni: una prima versione, rea lizzata a Roma nel 1798 per il Mercacci e che fu poi venduta dall'arti sta a Lord Bristol (Napoli, Museo di Capodimonte); una seconda, con minime var ianti, fu dipinta nel 1803 e si trova tuttora nel duomo aretino (Forn asari 2004, pp. 191-199, 191-200). L'elaborazione del tema fu complessa, c ome t estimoniano alcuni bozzetti e un gran numero di schizzi e disegni pr eparat ori riferibili a entrambe le versioni, oggi in gran parte conservat i in ra ccolte pubbliche e private, sia italiane che straniere. La seconda "Giudit ta" fu esposta nel 1804 a Roma al Pantheon e ancora a Firenze sus citando a mpi consensi di publico e critica, come dimostrano alcuni sonett i laudativ i e le traduzioni incisorie. Ne dà notizia lo stesso Benvenuti in una lett era al vescovo Albergotti, nel frattempo succeduto al Mercacc i nel govern o della Diocesi aretina. In essa si ricorda il disegno per la stampa che s tava facendo Pietro Ermini. Il disegno, ancora in fase di es ecuzione nel n ovembre 1804, fu terminato nel 1805. Per il lavoro sul rame ci si affidò a l romano Antonio Ricciani, sebbene in un primo tempo vi av esse concorso an che il Bettelini, uno dei migliori allievi di Volpato. So no segnalati due stati: I avanti lettera; II con le lettere aperte 
Giuditta mostra al popolo la testa di Oloferne 
Personaggi: Giuditta; ancella. Figure: donne; uomini; bambini; sacerdoti; soldati. Attributi: (Giuditta) testa di Oloferne; spada. Paesaggi: paesaggio con città. Piante: palme. Architetture fantastiche: colonnati; scalinate; templi; mura; porta urbana 
Modena (MO) 
proprietà Ente pubblico territoriale 
Giuditta mostra al popolo la testa di Oloferne 
carta/ acquaforte 
bibliografia specifica: Ferrario G - 1836 
bibliografia specifica: Nagler G. K - 1835-1852 
bibliografia specifica: Le Blanc C - 1854-1888 
bibliografia specifica: Rivi L - 1998 
bibliografia specifica: Vallardi F. S - 1843 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here