figura di soldato in combattimento (monumento ai caduti - a montagna figurata) by Rancati Ugo (sec. XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0800577677 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

monumento ai caduti, a montagna figurata, Monumento ai caduti della prima e della seconda guerra mondiale figura di soldato in combattimento
figura di soldato in combattimento (monumento ai caduti - a montagna figurata) by Rancati Ugo (sec. XX) 
figura di soldato in combattimento (monumento ai caduti - a montagna figurata) di Rancati Ugo (sec. XX) 
Monumento ai caduti della prima e della seconda guerra mondiale (monumento ai caduti a montagna figurata) 
Il monumento è composto da un basamento piramidale in pietra a forma di roccia alpina e da un gruppo scultoreo in bronzo. La scultura rappresenta un soldato caduto, giacente inerte sulle roccie, e un soldato con le armi in pugno, nell'atto di combattere in battaglia. Sulla base, sotto il soldato morto, è posizionato un libro aperto in bronzo, sul quale si ricordano i caduti della prima guerra mondiale 
1923-1923 
0800577677 
monumento ai caduti a montagna figurata 
00577677 
08 
0800577677 
Tra i monumenti inerenti al tema del combattimento in montagna, s’inserisce quello di Cortemaggiore, realizzato nel 1923 dallo sculture piacentino Ugo Rancati (Piacenza, 1895 - Rivergaro 1976), autore anche dei monumenti di Agazzano e San Giorgio Piacentino, simili nel motivo dello sperone roccioso, e di Piozzano e Pianello Val Tidone, caratterizzati invece da una maggiore compostezza. Inserita nel verde del giardino delle scuole, l’opera si distingue per uno spiccato e spietato naturalismo, sottolineato dalla roccia a piramide del basamento e dal gruppo scultoreo che gioca sul contrasto tra la figura del soldato caduto, giacente inerte sulla roccia, e quella del compagno dall’atteggiamento determinato, evidenziato dalla postura protesa e dalle armi tenute in mano. Al di sotto il grande libro aperto non i nomi dei caduti della Grande Guerra, sembra voler richiamare il tema della Storia. Al monumento è stato in seguito aggiunta la targa per commemorare i caduti della Seconda Guerra Mondiale. Bibliografia: G. Pantaleoni, "Tendenze di mezzo secolo nell'arte di Ugo Rancati", in «Attualità Piacentina», giugno 1976; Arisi F., "Ugo Rancati", in “Panorama piacentino” 1988, pp. 65-69; "Testimonianze incise nel marmo: i monumenti ai Caduti della Resistenza piacentina", a cura del Comitato provinciale dell’A.N.P.I., Piacenza 1999; "La Grande Guerra. Monumenti e testimonianze nelle province di Parma e Piacenza", Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici di Parma e Piacenza, grafiche STEP editrice, 2013, scheda di Ilaria Negretti, p. 172. Sitografia: http://www.riccioddi.it/biografia_artisti/00371; http://www.emiliaromagna.beniculturali.it/index.php?it/108/ricerca-itinerari/51/471 
figura di soldato in combattimento 
45B(+1) : 45C16(FUCILE) : 45C11(BOMBA A MANO) : 45B(+1) : 31E23(+3) 
Il monumento è composto da un basamento piramidale in pietra a forma di roccia alpina e da un gruppo scultoreo in bronzo. La scultura rappresenta un soldato caduto, giacente inerte sulle roccie, e un soldato con le armi in pugno, nell'atto di combattere in battaglia. Sulla base, sotto il soldato morto, è posizionato un libro aperto in bronzo, sul quale si ricordano i caduti della prima guerra mondiale 
Cortemaggiore (PC) 
proprietà Ente pubblico territoriale 
figura di soldato in combattimento 
pietra 
bronzo/ fusione 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here