allegoria della Vittoria che premia un soldato (monumento ai caduti - a cippo) by Pisi Carlo (sec. XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0800602363 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

monumento ai caduti, a cippo, Monumento ai caduti della prima guerra mondiale
monumento ai caduti, a cippo, Monumento ai caduti della prima guerra mondiale allegoria della Vittoria che premia un soldato
allegoria della Vittoria che premia un soldato (monumento ai caduti - a cippo) di Pisi Carlo (sec. XX) 
allegoria della Vittoria che premia un soldato (monumento ai caduti - a cippo) by Pisi Carlo (sec. XX) 
Monumento ai caduti della prima guerra mondiale (monumento ai caduti a cippo) 
Monumento costituito da stele marmorea impostata su un alto piedistallo a gradoni dalla forma piramidale e decorato, sui lati, da elmi scolpiti con ghirlande e festoni stilizzati. Alla stele, decorata in alto da un fregio con corone e rami di palma, si addossano sottili lastre sovrapposte in scala che rendono sfaccettato il blocco marmoreo. In alto poggia un gruppo scultoreo in marmo bianco. Il gruppo statuario, rivolto verso il centro cittadino, è composto da quattro figure, che probabilmente rappresentano l’allegoria del sacrificio per la Patria. Nella parte frontale, un soldato, a torso nudo e con elmo, impugna con la mano destra un gladio romano rivolto verso il basso e stringe a pugno la mano sinistra. Un drappeggio gli cinge la vita scendendo lungo i fianchi. Alle sue spalle, parzialmente nascosti, sono, a destra, un altro soldato che impugna il gladio rivolto verso l’alto e appoggiato al petto; a sinistra, una Vittoria alata vestita di panneggi nell’atto di alzare una corona di alloro sulle teste dei due militari. Nel retro, un terzo soldato si abbandona con il capo reclinato tra le ali della Vittoria 
ca 1920-ca 1929 
0800602363 
monumento ai caduti a cippo 
00602363 
08 
0800602363 
Il monumento è opera dello scultore Carlo Pisi (Poviglio, 1897 – Brescello, 1979), già autore dei monumenti ai Caduti di Boretto (1922) e Guastalla. Monumento costruito negli Anni Venti. Sitografia: http://www.comune.poviglio.re.it/Sezione.jsp?titolo=Restauro+Monumento&idSezione=1450&lookfor=monumento%20ai%20caduti; http://www.emiliaromagna.beniculturali.it/index.php?it/108/ricerca-itinerari/53/549 
allegoria della Vittoria che premia un soldato 
45A3 : 54F2(+1) : 55A12(+3) : 45B(+12) 
Monumento costituito da stele marmorea impostata su un alto piedistallo a gradoni dalla forma piramidale e decorato, sui lati, da elmi scolpiti con ghirlande e festoni stilizzati. Alla stele, decorata in alto da un fregio con corone e rami di palma, si addossano sottili lastre sovrapposte in scala che rendono sfaccettato il blocco marmoreo. In alto poggia un gruppo scultoreo in marmo bianco. Il gruppo statuario, rivolto verso il centro cittadino, è composto da quattro figure, che probabilmente rappresentano l’allegoria del sacrificio per la Patria. Nella parte frontale, un soldato, a torso nudo e con elmo, impugna con la mano destra un gladio romano rivolto verso il basso e stringe a pugno la mano sinistra. Un drappeggio gli cinge la vita scendendo lungo i fianchi. Alle sue spalle, parzialmente nascosti, sono, a destra, un altro soldato che impugna il gladio rivolto verso l’alto e appoggiato al petto; a sinistra, una Vittoria alata vestita di panneggi nell’atto di alzare una corona di alloro sulle teste dei due militari. Nel retro, un terzo soldato si abbandona con il capo reclinato tra le ali della Vittoria 
Poviglio (RE) 
proprietà Ente pubblico territoriale 
allegoria della Vittoria che premia un soldato 
marmo bianco/ incisione 
marmo bianco/ scultura 
marmo bianco/ intaglio 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here