tempesta sul mare (dipinto) - ambito olandese, ambito italiano (sec. XVII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900021809 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto tempesta sul mare
tempesta sul mare (dipinto) - ambito olandese, ambito italiano (sec. XVII) 
tempesta sul mare (dipinto) - ambito olandese, ambito italiano (sec. XVII) 
dipinto 
n.p 
1600-1699 
0900021809 
dipinto 
00021809 
09 
0900021809 
Inventariata nel 1881 e 1890 come opera di Anonimo del Secolo XVII, la tela è avvicinabile allo stile di Pieter Mulier il Giovane detto "Cavalier Tempesta" e collocabile nella seconda metà del Seicento. Soggetti come marine, tempeste e naufragi appaiono in Italia al seguito di pittori nordici come Paul Brill e vengono subito adottati da artisti come il Tassi e Filippo Napoletano, tuttavia è proprio il Tempesta ad infondere in questi quadri una 'tensione' barocca (cfr. M. ROETHLISBERGER BIANCO, "Cavalier Pietro Tempesta and his time", Haarlem, 1970). Quest'opera ricorda il Tempesta per la rappresentazione del mare burrascoso con onde vorticose che s'infrangono contro scogli dalle forme bizzarre, per il cielo tenebroso e gonfio di nubi. La libertà della pennellata, lontana da calligrafismi nordici, fa pensare ad un artista molto più vicino al Tempesta che non a Monsù Montagna, il quale ha lasciato a Firenze molte opere con questo soggetto (cfr. la recensione di MARCO CHIARINI al libro sul Tempesta di ROETHLISBERGER BIANCO, in "Paragone" 273, 1972, pp. 61-66). Una volta restaurata, l'opera potrebbe trovare il suo vero autore 
tempesta sul mare 
26 C 32 
n.p 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
tempesta sul mare 
tela/ pittura a olio 
bibliografia di confronto: Chiarini M - 1972 
bibliografia di confronto: Roethlisberger Bianco M - 1970 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here