bandiera - manifattura turca (fine/inizio secc. XVI/ XVII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900050323 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

bandiera - manifattura turca (fine/inizio secc. XVI/ XVII) 
bandiera - manifattura turca (fine/inizio secc. XVI/ XVII) 
bandiera 
Bandiera di forma trapezoidale, del tutto priva di orli. E' ottenuta dalla giunzione verticale di un tessuto doppio, in armatura taffetas, rosso e giallo, e un taffetas rosso, identico per filati, nei laterali. A metà di uno di questi ultimi è inserito un ampio frammento di un altro tessuto rosso, simile. Al centro della bandiera campeggia la spada di Alì, a doppia lama, con iscrizioni arabe, fitte campiture geometriche, elsa formata da due teste di drago ed impugnatura con foglie di acanto 
1590-1610 
0900050323 
bandiera 
00050323 
09 
0900050323 
Secondo le notizie riportate da A. Giusiani (Atlante araldico, 1933) la bandiera costituiva il flottante di maestra, predato sulla Capitana d'Alessandria il 25 maggio 1602, nella battaglia del Mar Egeo. Il vessillo è parte di un piccolo numero di stendardi, eseguiti con una tecnica del tutto particolare, a doppio ordito e due trame, di diverso colore, per produrre tessuti a doppia faccia, quali proprio le bandiere. I motivi decorativi, molto elaborati, sono tipici della tradizione islamica: la spada di Allah, a doppia lama, che domina la composizione, e le iscrizioni che campeggiano, con grande effetto ornamentale, su di essa e intorno. La bandiera è stata sottoposta, come l'intero nucleo conservato nella chiesa, ad antichi restauri: nel 1820; nel 1851, ad opera di Sarah Butler Handcock; alla fine dell'Ottocento, eseguiti dalle monache stefaniane di S. Paolo; nel 1926 e nel 1956, a cura dell'Ente Provinciale per il Turismo di Pisa 
Bandiera di forma trapezoidale, del tutto priva di orli. E' ottenuta dalla giunzione verticale di un tessuto doppio, in armatura taffetas, rosso e giallo, e un taffetas rosso, identico per filati, nei laterali. A metà di uno di questi ultimi è inserito un ampio frammento di un altro tessuto rosso, simile. Al centro della bandiera campeggia la spada di Alì, a doppia lama, con iscrizioni arabe, fitte campiture geometriche, elsa formata da due teste di drago ed impugnatura con foglie di acanto 
Pisa (PI) 
proprietà Stato 
bandiera 
seta/ tessuto/ opera 
bibliografia specifica: Giusiani A - 1933 
bibliografia specifica: Guarnieri G. G - 1928 
bibliografia specifica: Baracchini C./ Devoti D - 1997 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here