crespina - manifattura di Montelupo (fine/ inizio secc. XVI/ XVII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900075706 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

crespina - manifattura di Montelupo (fine/ inizio secc. XVI/ XVII) 
crespina - manifattura di Montelupo (fine/ inizio secc. XVI/ XVII) 
crespina 
Crespina sbaccellata su piede circolare lievemente everso. Terracotta smaltata decorata a quartieri separati da duplice banda in cui si alternano motivi di mezze paleme digitale alternate a motivi vegetali a volute e delgìfini intorno all'umbone centrale rialzato contenente una maschera grottesca in unmedaglione circolare; orlo in duplice banda bicolore; sul retro serie di bande a più colori; piede monocromo; colori: giallo oro, arancio, due toni di azzurro, verde e bruno 
1590-1610 
0900075706 
crespina 
00075706 
09 
0900075706 
Si tratta di un pregevole esemplare tipico della produzione di Faenza del secolo XVI e particolarmente interessante per la decorazione spiritosa del medaglione che testimonia il gusto del tempo anche nella tipologia veneziana, come si nota nel famoso piatto della bottega di Maestro Domenico, della metà del XVI secolo esposto al Victoria and Albert Museum di Londra. Un piatto molto simile, decorato nella stessa policromia, dello stesso diametro, datato Faenza 1550-1560, ha nel medaglione centrale la stessa maschera spiritosa che fa la linguaccia, ma esposta di profilo. Il recente volume sulle Ceramiche di Palazzo Davanzati (2015) sulla scorta di recenti ricerche documentarie riferisce la crespina a maestranze faentine trasferitesi in area di Montelupo alla metà del Cinquecento 
Crespina sbaccellata su piede circolare lievemente everso. Terracotta smaltata decorata a quartieri separati da duplice banda in cui si alternano motivi di mezze paleme digitale alternate a motivi vegetali a volute e delgìfini intorno all'umbone centrale rialzato contenente una maschera grottesca in unmedaglione circolare; orlo in duplice banda bicolore; sul retro serie di bande a più colori; piede monocromo; colori: giallo oro, arancio, due toni di azzurro, verde e bruno 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
crespina 
ceramica/ smaltatura 
bibliografia di confronto: Conti G - 1973 
bibliografia di confronto: Giacomotti J - 1974 
bibliografia specifica: Ceramiche - 2015 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here