naufragio (dipinto) by Vernet Joseph Claude (metà sec. XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900099677 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto naufragio
naufragio (dipinto) by Vernet Joseph Claude (metà sec. XVIII) 
naufragio (dipinto) di Vernet Joseph Claude (metà sec. XVIII) 
dipinto 
n.p 
1740-1760 
0900099677 
dipinto 
00099677 
09 
0900099677 
Acquistato il 24 settembre 1801 con due nielli (50 zecchini) per 55 zecchini da Gaetano Gaglier su informazioni di Cosimo Rossi e dopo i pareri di Fabre e di "Bouget"(sic) (ASG, filza XXX a 50). Vedere inoltre il Giornale d'entrata, c. 84r (24 luglio 1801). Questo quadro è datato da Fl. Ingersoll-Smouse negli anni "1743-48", dunque verso la fine del soggiorno romano dell'artista, che rientrerà definitivamente in Francia nel 1753. Ph. Conisbee (com. scritta) ci ha senz'altro confermato questa datazione. Esiste una copia della "Cascata" messa in vendita all'Hotel Drouet a Parigi il 26 giugno 1933, n. 43 (ill.; insieme ad un pendant) e una replica invertita con varianti del "Naufragio" (firmata, presso Geoffrey Glynn a Londra nel 1956; pubblicata su "Apollo" dell'ottobre 1956) Fl.Ingersoll-Smouse d'altra parte avvicina il quadro fiorentino ad una tela per traverso già appartenente alla collezione del cardinale Valenti Gonzaga, oggi all'Aja (n.199) rappresentante la Cascatelle di Tivoli (vedi scheda 0900099691). Il dipinto di Firenze rimane ancora strettamente dipendente dai precedenti del XVII secolo. Dughet e soprattutto Salvator Rosa; la pennellata è visibile, l'esecuzione sorvegliata, il colore senza sfumature, la composizione convenzionale. Ma già ora, come più tardi, Pillement nei due pastelli qui esposti, Vernet sfrutta il contrasto fra una pittura domestica e gli elementi scatenati. Ricordiamo qui, da un canto, che il marchese Andrea Gerini ordinò tra il 1743 e il 1748 cinque marine a Vernet (Lagrange, 1864, p.326 commissioni 53 e 56; p.329 commissione 78), che non si possono confondere con i quadri di Firenze: e inoltre che nel 1767 G.Borri espose a Firenze due Marine dell'artista (Borroni-Salvadori, 1974, p.132) 
naufragio 
46 C 29 1 : 46 C 29 8 : 25 H 23 
n.p 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
naufragio 
tela/ pittura a olio 
bibliografia specifica: Uffizi catalogo - 1980 
bibliografia specifica: Borroni Salvadori F - 1974 
bibliografia specifica: Pittura francese - 1977 
bibliografia specifica: Lagrange L - 1864 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here