deposizione di Cristo dalla croce (dipinto) by Butteri Giovanni Maria (sec. XVI)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900128184 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto deposizione di Cristo dalla croce
deposizione di Cristo dalla croce (dipinto) by Butteri Giovanni Maria (sec. XVI) 
deposizione di Cristo dalla croce (dipinto) di Butteri Giovanni Maria (sec. XVI) 
1585-1585 
n.p 
dipinto 
00128184 
09 
0900128184 
Il dipinto arrivò a Santa Monaca per essere collocato sull'altare maggiore in seguito alla soppressione napoleonica,precedentemente le fonti settecentesche, a cominciare dal Richa, ricordavano sul detto altare una tela del Gherardini raffigurante l'Esaltazione di Santa Monaca" (siglata e datata 1697) oggi conservata nella chiesa fiorentina di Santa Trinita ed invero nel 1807 nella nona edizione di "Guida....della città di Firenze" il quadro del Gherardini viene ancora citato in loco, mentre nel 1819 il Gargioli vi indica la Deposizione che vi era giunta nel maggio del 1817 e così ancora il Biadi alcuni anni dopo. La memoria della non originaria pertienza della tavola all'altare venne tuttavia meno tanto che i Paatz la valutano quale punto di riferimento per situare stilisticamente gli affreschi che adornano le pariti di fondo della chiesa, considerando peraltro la data 1583 apposta alla pala spettante anche all'esecuzione delle decorazioni murali. La Deposizione costituisce un'opera emblematica dell'attività del Butteri degli anni ottanta,quando pur collaborando con l'Allori nelle maggiori imprese del maestro, il pittore esegue individualmente alcuni dipinti quali: " Il monaco alla prova del fuoco" alla Badia a Passignano (1581). il perduto affresco nel presbiterio di Santa Maria degli Angioli raffigurante "la morte di San Benedetto", alcune lunette nel chiostro grande di Santa Maria Novella (ca. 1582)e "l'incoronazione della Vergine" a Santo Spirito accostabile a questo periodo per motivi stilistici. Una traccia per l'individuazione della provenienza della tavola ci è fornita dallo stemma gentilizio dipinto sul vaso ai piedi della Maddalena pertinente alla famiglia de' Nobili . Nei suoi "Ricordi" all'anno 1583 Alessandro Allori menziona pagamenti da "messer Curtio di messer Antonio de' Nobili a buon conto di pitture fatteli e da farsi" 
n.p 
deposizione di Cristo dalla croce 
n.p 
deposizione di Cristo dalla croce 
Firenze (FI) 
0900128184 
dipinto 
detenzione persona giuridica senza scopo di lucro 
tavola/ pittura a olio 
bibliografia specifica: Venturi A - 1901-1940 
bibliografia specifica: Busignani A./ Bencini R - 1982 
bibliografia specifica: Vasari G - 1878-1885 
bibliografia specifica: Kirchen Florenz - 1940-1954 
bibliografia specifica: Baldinucci F - 1974-1975 
bibliografia specifica: Richa G - 1754-1762 
bibliografia specifica: Dizionario biografico - 1960- 
bibliografia specifica: Chiesa Santa - 1987 
bibliografia specifica: Biadi L - 1824 
bibliografia specifica: Gargiolli G - 1819 
bibliografia specifica: Mannini M. P - 1984 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here