balza - manifattura veneziana (sec. XVII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900133896 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

balza - manifattura veneziana (sec. XVII) 
balza - manifattura veneziana (sec. XVII) 
balza 
Balza di merletto lavorata a punto in aria con due motivi dominanti alternati, una cornucopia culminante in un fiore aperto e vasi che si distinguono tra il ricco intreccio di viticci e motivi floreali. Anche dai vasi fuoriescono fiori che si alternano armonicamentecon quelli delle cornucopie. Il fondo è formato da barrette 
ca 1630-ca 1640 
0900133896 
balza 
00133896 
09 
0900133896 
Il tipo di merletto, definito punto in aria, e il disegno ricco e articolato, porterebbero ad una datazione tra il 1620 e il 1630, ma confrontandolo con antichi esempi di questo tipo, si notano alcune dissonanze che non fanno escludere una copia di fine Ottocento, inizi Novecento; infatti il disegno appare non in completa armonia tra i vari elementi, la cornucopia piuttosto che annodarsi e inserirsi nel resto dei motivi decorativi ha una certa rigidità formale che sembra interrompere il ritmo, cosa che non si ritrova mai negli originali che, pur senza un disegno organico, presentano grande ritmo e armonia. Le barrette del fondo presentano anch'esse una lavorazione troppo serrata e rigida e una simmetria che non è tipica dei fondi veneti, quasi sempre fatti con piccole 'picot'. Il problema della imitazione dei merletti, in particolare quelli di Venezia e italiani in genere, è uno dei più complessi di questo tipo di studi. Infatti tutti i punti italiani ad ago hanno avuto una tale e continua ripresa che talvolta risulta complessa una datazione. Nel 1847 dalla principessa Chigi-Giovannelli e dalla contessa Adriana Marcello fu riaperta a Burano una scuola che permise a Venezia di riprendere le antiche e fiorenti lavorazioni, recuperando i disegni e i punti della precedente produzione. Alla esposizione parigina del 1904 'Dentelle Guipure broderie Ajarees' sono presenti le più attive e importanti manifatture d'Europa, con i loro prodotti fatti su imitazione 
Balza di merletto lavorata a punto in aria con due motivi dominanti alternati, una cornucopia culminante in un fiore aperto e vasi che si distinguono tra il ricco intreccio di viticci e motivi floreali. Anche dai vasi fuoriescono fiori che si alternano armonicamentecon quelli delle cornucopie. Il fondo è formato da barrette 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
balza 
filo di lino/ merletto ad ago 
bibliografia specifica: Merletti Palazzo - 1981 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here