polsino, serie - manifattura di Valenciennes (seconda meta' sec. XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900133967 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

polsino, serie
polsino, serie - manifattura di Valenciennes (seconda meta' sec. XVIII) 
polsino, serie - manifattura di Valenciennes (seconda meta' sec. XVIII) 
polsino (serie) 
Merletto a fuselli a punto a maglie quadrate nelle quali si staglia molto chiaramente il disegno a motivi floreali, di fiori con gambo sottile che si ripetono simmetricamente. Il bordo è costituito da sottili volute che creano un ritmo ondulato. Il piedino (lisiere) a point de Paris è aggiunto più tardi, probabilmente all'epoca in cui il merletto è stato adattato ai polsini 
1750-1799 
0900133967 
polsino 
00133967 
09 
0900133967 
Posteriore al 1750 epoca in cui vennero di moda i merletti a rete inventati da Alençon questo merletto è già nel gusto composto e simmetrico di Luigi XVI. La manifattura di Valenciennes, era attiva fin dal 1660, per lavori ad ago, ricami, tappezzerie etc., ma l'attività di merletti non si distingueva particolarmente dalle altre; nel 1727, si ricorda la manifattura come qualche cosa di on grande rilievo. acquista importanza con il regno di Luigi XV fino a circa il 1770. La produzione tarda del secolo verrà ad arrestarsi con la ivoluzione francese. Con l'Ottocento vi è una ripresa di attività, ma si può dire che dal 1840 è l'ultima produzione importante, quando la duchessa di Nemours ordinò un velo da testa. Il merletto di valenciennes originariamente non era molto diverso da quello di Binches e come quello era lavorato a filo continuo, e richiedeva un enorme numero di fuselli per i fondi e i disegni spesso elaborati. Se ne produceva solo 38 millimetri al giorno. Il merletto di Valenciennes aveva una discreta varietà di fondi, o a maglie quadrate come in questo caso che è il più tipico, o a maglie arrotondate, di maggior solidità dovuta alla torsione più serrata dei fuselli, o a maglie miste quadrate o rotonde, oppure poteva avere fondi riccamente elaborati, detti fond de neige. I merletti di Valenciennes, intorno ai fiori di decoro non hanno mai il filo di traccia (cfr. Inv. Stoffe n. 1274) 
Merletto a fuselli a punto a maglie quadrate nelle quali si staglia molto chiaramente il disegno a motivi floreali, di fiori con gambo sottile che si ripetono simmetricamente. Il bordo è costituito da sottili volute che creano un ritmo ondulato. Il piedino (lisiere) a point de Paris è aggiunto più tardi, probabilmente all'epoca in cui il merletto è stato adattato ai polsini 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
polsino 
filo di lino/ merletto a fuselli o tombolo 
bibliografia di confronto: Guignet P - 1979 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here