balza - manifattura di Alençon (terzo quarto sec. XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900133983 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

balza - manifattura di Alençon (terzo quarto sec. XVIII) 
balza - manifattura di Alençon (terzo quarto sec. XVIII) 
balza 
Balza di merletto ad ago con fondo a rete esagonale del tipo 'torchon' (con fili ritorti) e un decoro costituito da tralci sottili di fiori che hanno un ritmo ondulato e si dipartono dalle 'mandorle' del bordo, decorate con punti diversi. Sulla rete sono sparsi piccoli fiori con gambo corto o foglia. Evidente il ritmo verticale della rete di fondo, la lisiere è a fuselli e più tarda 
1750-1774 
0900133983 
balza 
00133983 
09 
0900133983 
Merletto di manifattura Alençon nel gusto Luigi XV tardo, databile cioè verso il 1750/ 1770 quando i motivi del pieno rococò su stanno irrigidendo e avviando verso il gusto simmetrico del Luigi XVI. E' un periodo di grande attività per la manifattura di Alençon sotto il Regno di Luii XV, prima della crisi della Rivoluzione Francese. Alançon era nata nel 1665 come una delle sedi della lavorazione del point de France: precedentemente dalla fine del XVI secolo alla metà del XVII era conosciuta per la lavorazione dei punti tagliati ed era centro di commerci per i mercanti stranieri di tela e di drappi di seta. uno dei primi lboratori di Alençon fu quella di Maria La Perriere (Despires) che assunse lavoranti e fabbricava liberamente merletti ad imitazione di Venezia. Dopo il periodo di stabilizzazione della lavorazione di point de France, verso l'inizio del Settecento, vi fu un cambiamento di produzione e si cominciò a produrre il fondo a rete, cioè dal fondo a barrette 'picotes', di ispirazione veneziana si passò alla maglia esagonale bartounier (riempita) o tochon (contorta). Si iniziò così il nuovo stile che ben si accordava per la leggerezza dei fondi e degli effetti finali, ai decori rococò (cfr. Inv. Stoffe 1243, 1244, 1253-1256, 1305-1309) 
Balza di merletto ad ago con fondo a rete esagonale del tipo 'torchon' (con fili ritorti) e un decoro costituito da tralci sottili di fiori che hanno un ritmo ondulato e si dipartono dalle 'mandorle' del bordo, decorate con punti diversi. Sulla rete sono sparsi piccoli fiori con gambo corto o foglia. Evidente il ritmo verticale della rete di fondo, la lisiere è a fuselli e più tarda 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
balza 
filo di lino/ merletto ad ago 
bibliografia di confronto: Despierres E. A. M - 1886 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here