copripiedi - manifattura italiana (sec. XIX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/0900134026 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

copripiedi
copripiedi - manifattura italiana (sec. XIX) 
copripiedi - manifattura italiana (sec. XIX) 
copripiedi 
Copripiedi composto da balze di merletto ad ago con disegni a rosoni uno di seguito all'altro, alternate da otto strisce di tela ricamata a reticello da motivi a stella simili ma ricamati all'interno con forme diverse. Le balze di tela interrompono a metà di merletto ad ago, come se i motivi fossero ritagliati da finiture a metraggio, cosa che mette in discussione l'autenticità del pezzo. Le due estremità minori sono ornate da rosoni a punta che ripetono gli stessi disegni geometrici 
1800-1899 
0900134026 
copripiedi 
00134026 
09 
0900134026 
Il copripiedi riproduce indubbiamente reticelli di moda tra la fine del XVI e gli inizi del XVII secolo, quando spesso venivano utilizzati, insieme alla tela, come copriletti (cfr. Risselin Steenebrugen) e come grembiuli (cfr. Palliser Bury F.). Le punte che decoarano le due estremità sono databili al primo ventennio del XVII secolo (cfr. Simeon). Il gusto decorativo è ancora quello dei libri dei modelli, di Mathie Pagan, o del Vinciolo e Vecellio editi nella seconda metà del XVII secolo. Tuttavia poiché reticelli epunte di questo genere sono state riprodotte in enorme quantità nel XIX secolo in Italia e in Europa (Belgio, Francia, Austria) permangono alcuni dubbi sul fatto che si tratti di una copia settecentesca, con alcune parti antiche, come le punte del bordo. A sostegno di questa ipotesi, la varietà di motivi decorativi dei reticelli, che di solito presentano lo stesso motivo o due alternati, il fatto che le balze fossero a metraggio, la mediocre qualità dei disegni sulla tela (vedi le schede Inv. 1371, 1343, 1344; inv. Bargello n. 4505) 
Copripiedi composto da balze di merletto ad ago con disegni a rosoni uno di seguito all'altro, alternate da otto strisce di tela ricamata a reticello da motivi a stella simili ma ricamati all'interno con forme diverse. Le balze di tela interrompono a metà di merletto ad ago, come se i motivi fossero ritagliati da finiture a metraggio, cosa che mette in discussione l'autenticità del pezzo. Le due estremità minori sono ornate da rosoni a punta che ripetono gli stessi disegni geometrici 
Firenze (FI) 
proprietà Stato 
copripiedi 
filo di lino/ merletto ad ago 
bibliografia specifica: Kraatz A - 1988 
bibliografia di confronto: Risselin-Steenebrugen M - 1973 
bibliografia di confronto: Palliser Bury F - 1902 
bibliografia di confronto: Simeon M - 1979 
bibliografia specifica: Carmignani M - 2004 
bibliografia specifica: Eleganza civetterie - 1987 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here